Come si costruiscono le fondamenta di un edificio

fondamenta di un edificio - easyNoleggio Blog
Condividi questo articolo:

La costruzione di ogni tipo di edificio parte sempre dalle fondamenta, o fondazioni che dir si voglia. Queste sono le basi su cui poggia l’intero edificio e da cui ne deriva la stabilità e sicurezza. 

In questo articolo vedremo come si costruiscono le fondamenta di un edificio e quali macchine sono utilizzate in questo tipo di lavori.

Analisi geologica

Dato che le fondamenta reggeranno l’intera struttura dell’edificio, prima di iniziare con la costruzione vi è un’importante fase preliminare di analisi geologica del terreno.

Il sottosuolo si studia dettagliatamente alla sua composizione, conformazione e risposta ai movimenti sismici.

Questi aspetti sono elementi volti a preparare il terreno e redigere un’attenta pianificazione della costruzione. Le fondamenta non sono infatti standard ma devono essere adattate alle caratteristiche del terreno tenendo conto di struttura e materiali utilizzati.

Per effettuare un’analisi specifica del terreno è necessario effettuare un carotaggio mediante una trivella, così da raccogliere un campione da studiare.

come costruire le fondamenta di un edificio - easyNoleggio Blog

I lavori di scavo

La prima fase della costruzione delle fondamenta è composta dai lavori di scavo. In questa fase dei lavori si usano escavatori per effettuare le operazioni di scavo e di rimozione del terreno così da preparare l’area in cui saranno effettivamente costruite le fondamenta. L’escavatore è quindi il macchinario per eccellenza da utilizzare per eseguire il lavoro ma, soprattutto quando la superficie dell’edificio è piuttosto estesa ed il volume di terra da asportare è importante, possono venire utilizzate anche pale caricatrici.

È importante sottolineare che molto spesso il terreno non è omogeneo, ma presenta detriti, pietre o radici di albero. Per rimuoverli la normale benna dell’escavatore può non essere sufficiente ed è quindi necessario ricorrere ad altri tipi di accessorio come le pinze.

Una volta rimossi terreno e detriti questo viene livellato sempre ricorrendo ancora ad un escavatore.

La costruzione delle fondamenta

Dopo lo scavo viene la costruzione vera e propria delle fondamenta. Come abbiamo visto in precedenza le fondamenta non possono essere realizzate sempre allo stesso modo ma devono essere adattate alla conformazione del terreno. Dimensioni e struttura devono quindi essere calcolate ogni volta ma una caratteristica comune è che esse raggiungano il livello in cui terreno non è soggetto a gelività che generalmente è circa ad 1,20/1,50 metri di profondità.

Anche se per dare la forma al calcestruzzo si utilizzano ancora oggi assi di legno, il settore delle costruzioni ha fatto enormi passi avanti dal punto di vista tecnologico. Esistono infatti delle specifiche attrezzature, chiamate casseformi, da utilizzare come modello per effettuare la struttura delle fondamenta con barre in acciaio e successivamente la gettata di calcestruzzo.

I grandi camion betoniera sono le macchine necessarie per effettuare le gettate con precisione ed efficacia.

Una volta create le basi in cemento armato e le scanalature per drenaggi e tubi, si applicano membrane che rendano le fondamenta impermeabili, per poi passare alla realizzazione dell’impianto fognario. L’ultimo step nella costruzione delle fondamenta è il riempimento dell’area intorno alla struttura con la terra che era stata in precedenza rimossa.

A questo punto si può passare alla costruzione dei piani effettivi dell’edificio.

Il noleggio di macchinari da costruzione

Come abbiamo menzionato in precedenza sono molti i macchinari che possono essere impiegati nelle costruzioni e tutti quanti possono essere noleggiati. Per scoprire quali sono i 5 macchinari più noleggiati nella costruzione ti consigliamo la lettura del nostro precedente articolo.

Ricorrere al noleggio di macchine per il movimento terra e attrezzature per la costruzione si rivela spesso una scelta vincente per due motivi. Prima di tutto si possono utilizzare macchine professionali idonee al lavoro da svolgere e in secondo luogo si possono noleggiare queste attrezzature solo per il periodo effettivamente necessario. Rivolgersi ad un noleggiatore professionale significa poter pianificare i lavori all’interno del cantiere e programmare attentamente consegne e ritiri delle macchine noleggiate così da non avere intoppi nel lavoro.

Le nostre conclusioni

Costruire le fondamenta di un edificio è un’operazione delicata dato che queste saranno la base su cui poggerà l’intero fabbricato.

Lo studio del terreno, i lavori di scavo e la costruzione delle fondazioni sono i tre passaggi chiave affinché questa operazione venga realizzata nel modo corretto.

Il ricorso al noleggio e l’impiego di macchine professionali possono agevolare il lavoro ed evitare intoppi. Il nostro consiglio è quindi quello di pianificare tutte le operazioni insieme al noleggiatore così da lavorare nella più completa efficienza.

Condividi questo articolo: