Come scegliere una piattaforma aerea

come scegliere una piattaforma aerea - easyNoleggio Blog
Condividi questo articolo:

Le piattaforme aeree sono tra le macchine più noleggiate in Italia data la loro versatilità. Noleggiare una piattaforma è infatti molto semplice e non troppo oneroso, ma è necessario avere a disposizione la macchina giusta per il lavoro da effettuare. 

In questo articolo spiegheremo come scegliere una piattaforma aerea.

Una piattaforma per ogni esigenza

Ogni lavoro ha caratteristiche specifiche ed è importante utilizzare la piattaforma che più di adatta all’operazione da svolgere.

Per quanto queste macchine siano tutte atte al sollevamento di persone dobbiamo ricordare che la famiglia delle piattaforme aeree comprende tipologie di macchina molto diverse tra di se.

La tipologia più diffusa e conosciuta di piattaforme sono le autocarrate, che hanno la capacità di raggiungere elevate altezze e di spostarsi anche su strada.

Vi sono poi le piattaforme semoventi, le verticali e le scissor che sono utilizzate per lo più per lavori all’interno.

Infine gli agili e leggeri ragni cingolati che, pur dalle dimensioni compatte, rappresentano una valida alternativa alle autocarrate. Per approfondire questo argomento ti consigliamo di leggere la nostra guida completa sulle piattaforme aeree.

Altezza raggiungibile e peso supportato

Quindi, come scegliere una piattaforma aerea?

Il cliente che intende noleggiare una piattaforma aerea per effettuare lavori in quota deve tenere conto prima di tutto dell’altezza da raggiungere.

Ogni tipologia di macchina raggiunge un’altezza massima. L’altezza massima a cui può arrivare una piattaforma cingolata a ragno è generalmente 28 metri, mentre le scissor più grandi possono raggiungere una quota di 32 metri.

40 metri è invece l’altezza massima che può essere raggiunta con una piattaforma semovente mentre le autocarrate possono arrivare agli oltre 50 metri, se non addirittura 100 metri per alcuni particolari modelli.

Piattaforme aeree - easyNoleggio Blog

Un altro elemento da considerare è il peso supportato da ogni macchina. Per effettuare lavori in quota infatti, oltre al peso effettivo dell’operatore, è necessario portare in quota attrezzature e materiali (fermo restando che le piattaforme aeree sono dedicate al sollevamento di persone e non di cose). Per questo è importante valutare quanto peso dovrà essere sollevato fino ad una determinata quota per poter scegliere la macchina più idonea a questa operazione.

L’ambiente di lavoro

Oltre alle specifiche proprie della macchina, nella scelta di una piattaforma aerea deve essere attentamente valutata la situazione e l’ambiente in cui essa andrà ad operare.

Dato che il mercato offre soluzioni alimentate sia a diesel che elettriche è importante capire in quale ambiente la macchina andrà effettivamente a lavorare. Per operazioni al chiuso le macchine elettriche sono la soluzione ideale, mentre le diesel possono esserlo per i lavori in area esterna.

Accessibilità e spazi di manovra sono altre caratteristiche dell’ambiente di lavoro che possono essere determinanti nella scelta della piattaforma da utilizzare.

Se gli spazi fossero ridotti ragni, scissor e semoventi sono le macchine più indicate per svolgere il lavoro, mentre se gli accessi lo permettono utilizzare una piattaforma aerea autocarrata permette all’operatore di raggiungere altezze più elevate.

Quando parliamo di sollevamento la stabilità della macchina non deve mai essere trascurata poiché ne consegue la sicurezza sul lavoro. Il terreno di fondo diventa quindi una variabile da valutare attentamente magari prediligendo macchine cingolate per lavori su manti erbosi o terreni irregolari.

Operare in sicurezza con le piattaforme aeree

Come abbiamo accennato in precedenza lavorare in sicurezza è sempre una priorità, soprattutto quando si parla di lavori in quota.

Dobbiamo sempre ricordare che, pur bastando la patente B per guidare le piattaforme autocarrate, è necessaria una specifica abilitazione per poterle manovrare. Le piattaforme rientrano infatti tra le attrezzature per cui l’Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 prevede l’obbligo di essere abilitati per poterle condurre.

Oltre a valutare altezza da raggiungere e peso da sostenere, quando si effettuano lavori in quota l’attenzione deve essere puntata sulla stabilità della macchina. Il corretto posizionamento degli stabilizzatori permette alla macchina di lavorare nel modo più efficace e di conseguenza all’operatore di svolgere il lavoro in sicurezza.

Le nostre conclusioni

Le piattaforme aeree sono macchine estremamente versatili che possono essere impiegate per lavorazioni molto diverse tra loro.

Utilizzare la tipologia di piattaforma più adatta è essenziale per lavorare in sicurezza e con la massima efficienza. Un noleggiatore professionale può essere un valido supporto al cliente per la scelta della macchina e per affiancarlo durante tutto il periodo di noleggio.

Condividi questo articolo: