Come Progettare e Costruire Recinzioni da Giardino Fai Da Te

Vorresti installare delle recinzioni da giardino e hai bisogno di qualche consiglio? Sei capitato nel posto giusto!

recinzioni da giardino
Condividi questo articolo:

Seppur le ragioni per cui costruire delle recinzioni da giardino sono tante, può essere difficile capire da dove iniziare. Ma tranquillo, siamo qui per aiutarti! Sia che desideri più privacy o vuoi semplicemente chiudere e abbellire il tuo spazio verde, leggendo questa guida completa ti farai un’idea da dove iniziare, quali sono gli strumenti giusti da usare e lo stile che ti piacerebbe ottenere.

Durante la scelta delle recinzioni da giardino per te, la sicurezza e il fattore estetico non sono certamente gli unici aspetti importanti. Non basta quindi acquistare una struttura bella da vedere, ma bisogna preservare la funzionalità dello spazio, rispettando al contempo anche la normativa di riferimento. È vero, proteggere i confini del proprio spazio verde è importante, ma bisogna farlo nel modo giusto. Vediamo insieme quali sono i consigli degli esperti!

A cosa servono le recinzioni da giardino?

Disponi già di uno spazio verde ma non hai ancora pensato alle recinzioni da giardino? Ebbene le ragioni per cui dovresti farlo sono molteplici, ma per renderti il tutto molto più semplice, ecco perché dovresti seriamente valutare l’aggiunta di questo tipo di struttura:

  1. La privacy: avrai già notato che le case nelle zone periferiche delle città e in città, sono sempre più vicine una all’altra e questo, tra le altre cose, implica la diminuzione degli spazi privati e il rischio che il tuo vicino osservi ogni tua mossa. Se ti capita spesso di pensare, “ma è possibile avere un po’ di privacy in questo posto?“, la risposta è sì! Scegliendo le giuste recinzioni da giardino non solo potrai bloccare la vista ai più curiosi, ma potrai finalmente goderti il tuo spazio verde.
  2. La sicurezza: sia che tu viva in campagna o in città, delimitare e chiudere il proprio giardino è importante soprattutto per ragioni di sicurezza. Non si tratta solo di bloccare l’accesso ai malviventi, ma è un modo per creare un luogo sicuro sia per i bambini che gli animali. Le recinzioni da giardino sono la soluzione ideale per le abitazioni in prossimità delle zone trafficate, in cui vi è il rischio che i più piccoli non si rendano conto del pericolo imminente delle macchine.
  3. Il vento: avere uno spazio verde non chiuso sui lati, significa che le correnti d’aria che si formano possono ridurre il tuo desiderio di passare del tempo fuori. Se ritieni che fa sempre troppo freddo fuori per poter rilassarsi e godersi il sole, allora non possiamo che consigliarti di acquistare delle recinzioni da giardino. In più, per creare un’atmosfera calda in cui goderti un libro o un te, potresti sempre investire anche in una buona stufa da esterno.
  4. L’aspetto estetico: per creare il tuo giardino perfetto, il primo passo da compiere è la misurazione e la delimitazione dello spazio verde che hai a disposizione. Non puoi certo abbellire gli spazi del tuo vicino o proseguire all’infinito, in aperta campagna. Inoltre, se hai già in mente un certo stile, le recinzioni da giardino, considerati i vari materiali e stili a disposizione, possono diventare un accessorio non da sottovalutare.

E non è tutto! Le recinzioni da giardino servono anche come delimitazioni di spazi interni, utili persino per il settore della ristorazione. Sia che tu sia un privato o proprietario di un’impresa, quel che è certo è che sfruttando adeguatamente queste strutture potrai creare piccoli spazi intimi, ciascuno con un proprio tema e funzionalità.

Non dimentichiamoci poi dell’aspetto economico e di come le recinzioni da giardino possono essere un vero e proprio valore aggiunto per la tua proprietà, in vista anche di un futuro affitto o vendita.

le migliori recinzioni da giardino

Che cosa sono le recinzioni da giardino?

Le recinzioni da giardino sono delle strutture autoportanti, installate nel terreno e che servono a delineare i confini della proprietà. Ci sono in commercio diverse tipologie, ciascuna realizzata con stili e materiali diversi, utili ad abbellire il tuo spazio e a implementare la sicurezza.

Ancor prima di procedere con la loro installazione, devi sapere che ci sono limiti e regole da rispettare, per non incorrere in sanzioni o dispute con i tuoi vicini. In più, sia che tu decida di optare per strutture murarie o in altri materiali più leggeri, per essere certo che sia ben fissa e resistente al passaggio del tempo, dovresti sempre richiedere anche solo una consulenza da parte di un esperto.

Come scegliere la migliore recinzione per il tuo giardino

Hai ancora dei dubbi e non riesci a decidere qual è la soluzione perfetta per te? Tranquillo, abbiamo dei consigli che potrebbero esserti utili. Vediamo insieme come capire quali sono le recinzioni da giardino su cui dovresti investire:

Le 4 domande essenziali

Per comprendere meglio i tuoi bisogni, desideri e le aspettative, ci sono delle domande a cui dovresti rispondere onestamente. Ecco quali sono:

Qual è il mio budget?

Inutile dire che il budget gioca un ruolo importante nella scelta di tutti. Per ristringere il campo delle opzioni che hai a disposizione potresti importi un limite massimo ed effettuare un calcolo reale in base ai metri quadrati e al prezzo per la manodopera dell’artigiano. Cosi facendo, non solo potrai escludere i materiali più costosi (come la pietra o il ferro lavorato), ma non rischiarai di dover bloccare i lavori a causa dei fondi insufficienti.

Qual è lo scopo di queste recinzioni da giardino?

Desideri avere più privacy? Vuoi bloccare il vento o semplicemente rendere il tuo giardino più armonioso? Le soluzioni già esaminate si distinguono anche in base alla funzionalità desiderata. Delle recinzioni da giardino in rete metallica ad esempio, non è un buon frangivento e non ti protegge dagli squadri indiscreti dei tuoi vicini.

Qual è lo stile che preferisco?

Se non hai ben chiaro qual è il risultato finale che speri di ottenere, ti consigliamo di esaminare anche l’interno della tua casa. Quasi sicuramente hai già un certo stile applicato all’arredamento interno, che potrebbe servirti come continuazione armoniosa anche con lo spazio esterno. In alternativa, potresti sempre salvare le immagini di recinzioni da giardino che ti piacciono e osservare per bene quali sono gli elementi che hanno in comune.

Quanto tempo posso dedicare alla costruzione e alla manutenzione?

Nella scelta delle recinzioni da giardino per te, un ulteriore elemento da non sottovalutare è il tempo che hai da dedicare a questo progetto. Non ci riferiamo solo al tempo necessario per l’installazione ma anche quello successivo, dedicato alla manutenzione.

Determinate tipologie di recinzioni da giardino, come le siepi verdi o il legno, hanno bisogno di attenzioni e cure costanti per non avere un aspetto trasandato. Le prime infatti, devono essere potate regolarmente sia per mantenere la forma desiderata, che per favorire al massimo la ricrescita. Il legno invece, a meno che non sia trattato, necessità di almeno una passata di colore all’anno.  

Le varie tipologie di recinti per il giardino

Come abbiamo specificato, le recinzioni da giardino sono davvero versatili e possono soddisfare i gusti e le esigenze di tutti. Vediamo brevemente quelle che sono maggiormente diffuse tra gli utenti, per aiutarti a capire qual è il modello che potrebbe piacerti.

In pietra

Si tratta di una struttura solida, resistente nel tempo e che ha un costo non indifferente. Se hai a disposizione un budget sufficientemente ampio, sappi che puoi scegliere tra tante tipologie di pietre, ciascuna con colori e lavorazioni differenti. Quest’opzione è tra le migliori per ripararsi dal vento, per bloccare sguardi indiscreti o per proteggere i tuoi piccoli.

Pur essendo la scelta preferita da coloro che vivono in campagna, sappi che ci sono varie soluzioni anche moderne e adatte alla città. Il costo è strettamente collegato al tipo di pietra che scegli e alla lavorazione richiesta all’impresa o all’artigiano. Questo tipo di recinto non richiede particolari interventi di manutenzione e tende a mantenere l’aspetto iniziale per anni.

Strutture in ferro

È uno stile molto diffuso tra le abitazioni urbane o che puntano sulla modernità, poiché può avere sia un aspetto classico, che industriale o barocco. Il vantaggio maggiore di questo materiale è l’ampia gamma di lavorazioni e decorazioni tra cui puoi scegliere.

Pur essendoci notevoli differenze tra i vari modelli, che si notano in termini di spessore e peso, quel che è certo è che il ferro è molto resistente alle intemperie. Se sono queste le recinzioni da giardino per te, ti consigliamo di puntare sulle imprese locali e commissionare il lavoro a un fabbro della zona che possa aiutarti anche durante il montaggio.

Rete metallica

Queste recinzioni da giardino sono tra le più diffuse poiché economiche e davvero facili da installare. Oltre a essere resistenti nel tempo, delimitano per bene i confini e bloccano l’accesso a persone o animali. I punti deboli di questo modello sono l’incapacità di bloccare le correnti d’aria e la mancanza di privacy. Per bloccare la vista ai passanti però, potresti sempre investire su delle siepi fitte.

Il modello in questione non appartiene a uno stile vero e proprio e tende a essere una soluzione temporanea, poiché facile anche da rimuovere. Quel che è certo è che potrai ricoprire grandi perimetri senza spendere troppo, decidendo persino di farla sviluppare in altezza.

In legno o bambù

Il legno è da sempre stato un materiale molto malleabile, ed è per questo che tanti lo preferiscono al metallo o alla pietra. Non troppo costoso, perfetto per la privacy e adatto anche a molteplici personalizzazioni, si tratta anche di un’ottima soluzione come frangivento o per la privacy. Non solo puoi scegliere tra vari tipi di taglio, spessore o colore, ma è un’ottima soluzione anche per la separazione degli spazi interni al giardino, ad esempio per delimitare l’area giochi da quella dedicata agli adulti.

Anche il bambù può essere utilizzato con le medesime finalità, anche se sembra essere una soluzione debole in termini di sicurezza dei propri confini. Sia esso naturale o artificiale, la sua forma particolare si adatta solo a determinati stili ed è poco consigliato per i principianti. Questa pianta infatti, richiede un certo grado d’esperienza sai per la manutenzione che l’installazione ed ha un costo non da sottovalutare.

Le siepi verdi

Se non vuoi disturbare troppo l’aspetto naturale del tuo giardino e preferisci puntare sulla vegetazione, non possiamo che consigliarti questa soluzione. È l’opzione ideale per gli amanti del verde e gli ecologisti e può dimostrarsi un’ottima soluzione per la privacy e per limitare il passaggio dell’aria.

In commercio si trovano diverse tipologie di piante, più o meno folte, ciascuna con forme e dimensioni differenti. A differenza delle altre opzioni qui sopra esposte, questa è quella che richiede più manutenzione e studio da parte tua. Dovrai infatti prendere in considerazione la composizione del suolo, la disponibilità di acqua, oltre che individuare i momenti giusti per potare.

Che norme devo rispettare per creare recinzioni da giardino?

Ancor prima di dare avvio ai lavori, anche se sei il proprietario del tuo terreno, devi sapere che ci sono alcuni obblighi legali che devi rispettare. Come prima cosa, dovrai richiedere un’autorizzazione edilizia e darne comunicazione al tuo Comune di residenza. Per le recinzioni da giardino più ingombranti, ad esempio quelle in cemento o pietra, dovrai richiedere anche il permesso per costruire, visto e considerato che si tratta di una vera e propria struttura.

Anche i vicini giocano un ruolo importante! Al fine di evitare qualsiasi tipologia di lite, ti consigliamo d’informare quelli che vivono in prossimità, della tua intenzione di avviare i lavori. L’unico divieto in questo caso è di non bloccare la vista agli altri e l’articolo 886 del Codice Civile dice che è persino possibile “costringere il vicino a contribuire per metà nella spesa”.

Se però continui ad avere dei dubbi riguardanti le caratteristiche specifiche della tua proprietà, ti consigliamo di chiedere informazioni all’Ufficio Tecnico del tuo Comune. Quest’ultimo potrebbe offrirti dei chiarimenti anche in merito alle particolari regole che valgono solo per la tua zona.

Il piano per la costruzione dei recinti

Una volta che hai risposto alle tre domande e scelto lo stile che preferisci, è tempo di passare al piano d’azione.

Ogni progetto inizia necessariamente con un piano, in cui si effettuano le dovute valutazioni per non commettere errori. Oltre ad aver ben chiaro qual è il perimetro che devi coprire con le recinzioni da giardino, ti consigliamo di segnarti attentamente anche l’esatta posizione in cui effettuerai gli scavi per l’installazione delle parti di sostegno della struttura.

Se oltre al recinto, stai cambiando completamente anche l’aspetto del giardino, dovresti segnarti anche l’esatta posizione dalle piante e la loro distanza dal confine. Nel piano complessivo potresti aggiungere anche gli elementi di arredo che hai scelto e il luogo destinato agli accessori per giardino.

scegliere le recinzioni

Recinzioni da giardino: le attrezzature necessarie

Quando inizi a pensare alla tua recinzione da giardino, non dimenticarti di valutare anche le attrezzature che hai già e quelle di cui potresti aver bisogno. A questi poi, si aggiungono quelli indispensabili per la manutenzione, come i seghetti o le forbici per la potatura. Ecco solo alcuni degli strumenti più utili per l’installazione del recinto:

  • Martello e picchetti: per delimitare per bene le zone in cui fisserai la tua struttura, se non vuoi o non puoi utilizzare uno spray o il gesso per segnare i punti chiave, dovrai necessariamente fare affidamento su dei picchetti e un martello di qualità. Quest’ultimo ti servirà anche per fissare al meglio i pali di sostegno nel terreno.
  • Mini escavatore e altri strumenti per scavare: quasi tutte le recinzioni da giardino da noi trattate devono essere necessariamente ancorate al terreno e per farlo, dovrai scavare dei buchi abbastanza profondi. La classica soluzione sono gli strumenti manuali come la vanga o la pala, ma che richiedono più forza lavoro da parte tua e sono inadatti ai giardini di grandi dimensioni. In alternativa, potresti utilizzare un mini escavatore che completa il lavoro più velocemente e senza fatica.
  • Betoniera: è un’attrezzatura indispensabile per le recinzioni da giardino in cemento, che ti permette di mescolare velocemente il composto.
  • Carriola o qualsiasi altro mezzo di trasporto: durante l’installazione di recinzioni da giardino realizzate con materiali pesanti, come il ferro o il legno, è impensabile che tu possa trasportare il tutto a mano. Oltre alla classica carriola che può essere spinta, una soluzione efficiente sono anche gli strumenti motorizzati come la motocarriola o un muletto.
  • Dispositivi di protezione: sono gli accessori essenziali che ti permettono di svolgere il lavoro in sicurezza. Non dimenticarti quindi di acquistare le scarpe giuste, i guanti e persino gli occhiali di protezione.

Noleggio Attrezzature da Giardino: la soluzione più efficiente

Per completare il lavoro bene e in pochissimo tempo, avrai bisogno di attrezzature specifiche e di qualità. Considerando che la maggior parte delle persone installa delle recinzioni da giardino una sola volta nella vita, riteniamo che potrebbe essere controproducente l’acquisto di questi strumenti da nuovi.

Una soluzione affidabile, efficiente e con un ottimo rapporto tra il costo e i benefici è il noleggio!

Ci sono ormai numerosi servizi interamente online, che ti permettono di ricevere gli strumenti direttamente a casa. easyNoleggio ad esempio, dispone di un gran numero di attrezzature e macchinari di ogni tipo come: escavatori, zappatrici, frese, trivelle e tanto altro. Il sito è serio, semplice da usare e dispone di un team di esperti a tua completa disposizione. Cosa aspetti? Per saperne di più, non devi fare altro che contattarci per un preventivo!

Condividi questo articolo: