Come Progettare un Giardino Fai da Te: Consigli e Idee Originali

È da tempo che sogni di creare il tuo giardino perfetto ma non sai da dove iniziare? Questa è la guida perfetta per te!

giardino perfetto
Condividi questo articolo:

Sei pronto a trasformare il tuo spazio verde, nel giardino perfetto dei tuoi sogni? Siamo qui per aiutarti! Per trasformare quest’idea in splendida realtà, tutto quello che devi fare è seguire attentamente i nostri consigli e le idee elencate nelle righe a seguire. Insieme esamineremo le soluzioni migliori e più efficienti rafforzare la tua privacy e il relax quotidiano.

Se anche tu non vedi l’ora di dare inizio ai lavori, insieme creeremo il piano d’attacco perfetto che ti permetta di completare il progetto senza troppa difficoltà. Cosa aspetti? Scopriamo insieme i trucchi che ti permetteranno di dare vita al tuo giardino perfetto!

Il giardino perfetto: il piano generale

Anche se sei impaziente d’iniziare, il primo passo è da compiere è la progettazione a tavolino. Ci riferiamo a un disegno completo delle idee che hai e che metta nero su bianco lo schema entro il quale desideri restare.

Non si tratta della semplice planimetria del tuo spazio verde, ma è una rappresentazione del percorso da compiere, che include anche i nomi delle tue piante preferite, la loro posizione esatta e gli oggetti di arredamento per esterno che vuoi includere.

È davvero importante che tu prenda tutto il tempo necessario per valutare ogni possibile scelta. Cosi facendo, potrai delineare uno schema dei colori da utilizzare, gli accessori e gli strumenti di cui potresti aver bisogno. In più, sarai meno soggetto a decisioni repentine e acquisti improvvisati, che rovinino il risultato finale che speri di ottenere.

Molti esperti raccomandano persino di suddividere il piano d’attacco in progetti più piccoli, ciascuno con una propria scadenza e tempistiche per il loro compimento. Quel che conta è controllare di tanto in tanto lo schema generale, assicurandoti di essere ancora sulla buona strada e di non essertene allontanato troppo.

Presta attenzione al paesaggio che ti circonda

Per essere certo che il tuo giardino perfetto duri a lungo, dovrai necessariamente studiare attentamente la fisionomia e il clima dello spazio che ti circonda. Anche se possono essere esteticamente piacevoli e originali, scegliere d’inserire delle piante non locali in un contesto non favorevole, significa che non dureranno a lungo e che rischi di doverle riacquistare e ripiantare l’anno successivo.

Consigli Per Creare un Giardino Perfetto

L’aspetto funzionale del tuo giardino perfetto

Durante la modifica o l’organizzazione di qualsiasi spazio, dovresti sempre prendere in considerazione anche il suo aspetto funzionale. Come prima cosa, dovresti chiederti: “come intendo utilizzare questo giardino?” È per il relax? Svolgerà un semplice ruolo estetico o deve favorire anche lo svolgimento di determinate attività, come l’intrattenimento, le grigliate e i giochi dei bambini?

Se poi non sei l’unico a usufruirne, assicurati di aver preso in considerazione i desideri e le aspettative di tutti i membri della tua famiglia. Ultimo, ma non per questo meno importante è l’attenzione da prestare all’angolo di apertura delle tue finestre e porte, proprio per assicurarti di non creare ostacoli od ombre negli spazi interni.

Definisci il tuo stile

Un ottimo modo per rendere i lavori per il giardino perfetto più semplici e immediati, è definendo al meglio il proprio stile e le aspettative. Ti sarai sicuramente accorto che ci sono molte tipologie di arredamenti e piante, che possono ridefinire il tuo spazio in vari modi. Per esemplificarne alcuni abbiamo:

Stile minimalista o moderno

Pur sembrando semplice da realizzare, poiché non carico di piante e alberi, questo stile richiede comunque un certo impegno in termini di armonia cromatica e strutturale. Definito da linee semplici, piante sempre verdi e strutture regolari, per realizzare questo giardino perfetto dovrai calcolare per bene gli spazi a disposizione, per creare giochi di luci e ombre e far respirare al meglio la vegetazione.

Sono quindi da preferire le forme geometriche e le zone ben definite, con arbusti e cespugli tagliati regolarmente. Per rendere il tutto ancora più futuristico, potresti persino puntare sulle statue moderne e realizzate in materiali atipici, i metalli o la porcellana liscia che riflettono al meglio la luce. Lo scopo ultimo di un giardino moderno è l’ordine, da creare anche con lo stravolgimento totale del paesaggio.

Mediterraneo

Se hai creato il tuo giardino perfetto osservando le disposizioni e i colori utilizzati nelle zone mediterranee o nelle case vacanza, questo è il tuo stile! Trattandosi di un tipo di vegetazione quasi sempre posizionato vicino all’acqua, è consigliabile creare un punto focale nel tuo giardino che la incorpori, come una fontanella o un laghetto artificiale.

Altri elementi essenziali di questo stile sono i colori vibranti, come il giallo e le varie tonalità del blu, e la creazione di zone d’ombra sotto le quali rilassarsi. Per quanto riguarda gli accessori, sono essenziali i vasi in terracotta, le piastrelle decorative colorate e persino le zone ricoperte dalla ghiaia. Infine, alcune delle piante tipiche di questo giardino perfetto sono quelle aromatiche (il rosmarino, il basilico, la lavando o la menta) e quelle grasse (agave o aloe vera).

Provenzale

È uno stile che ricorda l’area boschiva, in cui il territorio è irregolare e vi sono molti dislivelli. Infatti, non è insolito creare in queste tipologie di giardini i dislivelli, aggiungendo scale o terrapieni artificiali su cui piantare i tuoi fiori. Uno degli aspetti più ecologici dello stile provenzale è il riutilizzo di materiali locali nella loro forma naturale, come la pietra chiara e non levigata.

Per realizzare questo giardino dovrai puntare sulle piante profumate e dotate di un ricco fogliame. La vegetazione, pur essendo posizionata dopo un attento studio, sembra che segua il suo sviluppo naturale. Ci sono infatti tante piante arrampicanti, aromatiche e alberi alti e sempre verdi. Non è insolito trovare anche fontane, muretti a secco, terrazze, vasi e persino pergole o gazebo su cui si sviluppano viti.

Giapponese

Unico e facilmente riconoscibile, questo stile è caratterizzato dall’armoniosità degli elementi decorativi e la cura minuziosa delle forme. Anche in questo caso non dovrebbe mai mancare l’acqua come punto decorativo, e infatti in questo giardino perfetto ci sono sempre fontanelle, laghi con carpe e persino piccole cascate artificiali.

Le piante da scegliere in questo caso sono verdi la maggior parte dell’anno, anche durante i mesi più freddi ed hanno forme ricche e dense di fogliame e rami. In questo caso, un esempio tipico è il bambù, lineare e resistente a lungo. Oltre alla combinazione di suoni armonici e forme ben definite, dovrai puntare anche sugli ornamenti ricchi di simbolismo e i sentieri in pietra lucida che portino agli spazi remoti del tuo giardino.

Country

Per immaginarti per bene questo stile, devi pensare alle case di campagna e agli spazi verdi in cui le piante in fiore sono predominanti. L’obbiettivo ultimo di questo giardino perfetto è il relax e il desiderio di rispettare il più possibile il naturale sviluppo della natura.

Infatti, in questi giardini troverai tanti fiori per tutta la durata dell’anno, piccole zone dedicate alle piante aromatiche e all’orto e zone d’ombra in cui sedersi per leggere o rinfrescarsi. La vita da campagna poi, non può che invogliare alla preservazione e al riciclo, ecco perché sono tipiche di questo stile anche le compostiere biologiche.

Il giardino urbano

Questa tipologia di stile punta sull’unione di vari spazi funzionali all’interno di una zona ben delimitata e spesso ristretta. Quando parliamo di “urbano” ci riferiamo alle zone verdi create in mezzo alla città, destinate non solo al relax, ma anche gioco dei più piccoli e all’intrattenimento. Infatti, per delimitare gli spazi senza far sembrare il tutto ancora più piccolo, un’ottima soluzione sono gli accessori esterni in vetro o i vasi di piante che non bloccano del tutto la vista.

Per realizzare questo giardino perfetto, dovrai puntare su una corretta distribuzione delle varie zone, creando se necessario anche superfici sopraelevate. Punta quindi su letti alzati per coltivare il tuo piccolo orto, luci con cui creare un’atmosfera calda, piante profumate e arredamenti d’effetto.

L’impronta ecologica

Nell’ultimo periodo, sempre più amanti di giardinaggio puntano su soluzioni ecologiche e rispettose del suolo, che oltre alle piante decorative, include anche quelle produttive. Ci riferiamo agli alberi da frutta, ai legumi e alle verdure. Se sei un amante del biologico o dei prodotti a chilometro zero, potrebbe essere utile dividere il tuo giardino perfetto in parti dedicate non solo all’estetica ma anche all’orto.

Quel che è certo è che puoi creare colori e movimenti anche utilizzando le piante aromatiche, come il rosmarino, la salvia o il basilico. Le verdure poi, si prestano bene per creare dei punti di colore, come ad esempio il peperoncino o le zucchine. Gli elementi chiave in questo caso sono gli alberi ben posizionati, la creazione di fila che ti facilitino durante la semina e il raccolto e la creazione di sentieri.

Lo stile formale

Questo è lo stile meno diffuso nelle abitazioni private, utilizzato soprattutto per i grandi palazzi storici europei. La parola chiave per ottenere lo stesso effetto è la simmetria, ovvero la creazione di linee, percorsi e forme geometriche attraverso il giusto posizionamento e la potatura delle piante.

In questo tipo di giardino perfetto, non è insolito trovare i labirinti creati da cespugli sempre verdi o le fontane come punti focali al centro di percorsi ben definiti. Altrettanto tipiche sono anche le statue di personaggi importanti della storia o della mitologia e l’aggiunta di ornamenti e materiali naturali e non troppo stridenti.

Raggruppa le piante per categoria

Dopo aver fatto le ricerche dovute, raggruppa le piante che hanno caratteristiche simili per esempio in base alla quantità di luce di cui necessitano, il tipo di terreno e quanto spesso devono essere innaffiate. Potresti persino piantare insieme alberi, cespugli e fiori in aiuole, il che ti aiuterà a ridurre drasticamente la manutenzione a lungo andare.

Ricorda anche che ci sono specifici periodi dell’anno da dedicare alla potatura e che anche se molte piante muoiono durante il periodo invernale, potrebbero comunque rinascere in primavera. Presta anche particolare attenzione alle piante di confine, optando per vegetazioni fitte per il tuo giardino perfetto, che possano anche impedire l’ingresso ai piccoli visitatori indesiderati.

Giardino perfetto tutto quello che devi sapere

Compra più piante del necessario

Per essere certo di avere tutto quello che ti serve per il giardino perfetto, dovrai prestare particolare attenzione alle dimensioni del terreno e calcolare quante piante ti servono ancor PRIMA di procedere con l’acquisto. Nulla può rallentare il tuo progetto più dell’aver esaurito i vasi da piantare e ritrovarsi costretti di fare più viaggi dai vivai per completare il proprio progetto.

Comprare di più significa avere le risorse necessarie per rendere lo spazio più ricco e diversificato. Quel che è certo è che le piante non sono mai troppe, e se non trovi più parti del giardino da abbellire, puoi sempre creare dei vasi unici per il tuo terrazzo o gli spazi interni della casa.

Scegli con cura l’arredamento da esterno

Come avrai sicuramente già intuito leggendo le caratteristiche di ciascun stile, per creare un giardino perfetto sono necessari anche i mobili per esterno. Quest’ultimi ti permetteranno di creare zone relax, in cui goderti a pieno la bellezza del tuo spazio esterno, permettendoti persino d’intrattenere degli ospiti.

Oltre alla scelta dei colori e dei materiali giusti, altrettanto importante è puntare su oggetti che resistano alle intemperie atmosferiche e che richiedano poca manutenzione. Idealmente, la tua poltroncina o le sedie devono essere il connubio perfetto tra la comodità e l’estetica. È consigliabile infatti, puntare sulle tonalità neutre e calde, che ben si confondono nella natura e che non stancano troppo la vista.

Gli accessori necessari per creare la giusta atmosfera

Mettendo al confronto i vari stili preferiti, abbiamo più volte fatto riferimento agli accessori adatti a creare una determinata atmosfera. Quest’ultimi infatti, sono di vitale importanza per creare un giardino perfetto coeso, con elementi ben integrati. Esaminiamo insieme solo alcuni di essi:

  • Vasi colorati o in terracotta: hanno sia una funzione decorativa, che funzionale e ti permettono di sfruttare al meglio gli spazi creando dislivelli tra le piante. In più, se lo spazio che hai a disposizione per il giardino perfetto è ridotto, un buon modo per arricchire il tutto è appendendo piccoli vasi alle strutture sporgenti della casa.
  • Le luci: per creare un’atmosfera calda e accogliente persino di notte, è consigliabile investire in un buon sistema d’illuminazione. Quest’ultimo non dev’essere solo funzionale, e che quindi ti permetta di vedere le piante, ma puntando sulle diverse intensità di calore e i colori potresti addirittura rendere il tuo spazio magico.
  • I sentieri: per raggiungere le varie zone del tuo giardino perfetto e non rovinare il manto erboso, è consigliabile creare dei percorsi. Quest’ultimi possono essere naturali o artificiali, realizzati con ghiaia, lastre di pietra e persino inserti in legno trattato.
  • Le strutture decorative: per abbellire il tuo giardino perfetto puoi utilizzare statue, fontanelle o elementi di decoro che emulano gli insetti o gli animali. A seconda dello stile che hai scelto potrai puntare su materiali lisci, grezzi o colorati, che rendano lo stile più uniforme e riflettano al meglio la luce. Ad esempio, per creare un giardino fatato, potrai puntare su piccoli gnomi, grandi funghi finti e decorazioni da appendere agli alberi.
  • Gli elementi divisori: per dividere le zone del tuo giardino perfetto, non devi necessariamente costruire delle strutture, ma puoi fare affidamento sulle piante. Vi è chi sfrutta al meglio le siepi, il bambù e persino i vasi per distinguere la zona relax da quella destinata al gioco.

Non dimenticarti dell’irrigazione

Nel caso dei giardini medio grandi, in cui non è possibile dar da bere a tutte le piante con un tubo collegato al rubinetto di casa, è consigliabile puntare su un sistema efficiente e ben distribuito. Esistono in commerci diverse tipologie d’impianti che possono essere rotanti, a battente e persino oscillanti, con timer personalizzabili per l’avvio e lo spegnimento.

Per essere certo di fare una scelta corretta e adatta alle dimensioni e al tipo di vegetazione scelta, è sempre consigliabile rivolgersi a un professionista del settore, che ti guidi durante il montaggio e l’installazione. Un’alternativa economica, ma che richiede più tempo e sforzo da parte tue, sono gli irrigatori portatili.

Utilizza solo strumenti di qualità

Per realizzare il tuo giardino perfetto, avrai sicuramente bisogno di un buon numero di attrezzature sia per la semina, la fertilizzazione o la potatura di alberi. Utilizzare attrezzature di basso costo o inadatte, ti mette a rischio d’infortuni o ritardi nei lavori a causa del danneggiamento di questi prodotti. Quindi come realizzi il tuo giardino perfetto quando non hai ancora gli strumenti giusti? Puoi fare affidamento sul noleggio!

Esistono ormai siti interamente dedicati al noleggio come easyNoleggio, che ti mettono a disposizione tutto quello che ti serve per lavorare al meglio la terra. Troverai in men che non si dica tante attrezzature per il livellamento, per la messa a dimora, ma anche tante trincee, frese, trivelle, aeratori, trimmer e tanto altro.

In più, avrai sempre a disposizione un team di esperti pronti a chiarire ogni dubbio sulle attrezzature per il giardinaggio. La nostra missione è di fornirti le informazioni e tutto l’occorrente per trasformare il tuo spazio verde nel giardino perfetto!

Condividi questo articolo: