Come Preparare l’Orto in Primavera: Consigli e Suggerimenti

Vuoi preparare l’orto in primavera e scegli consigli e suggerimenti? Scopri tutto nella nostra guida e noleggia le attrezzature di cui hai bisogno.

preparare l'orto in primavera
Condividi questo articolo:

Preparare l’orto in primavera è fondamentale per garantirsi un’estate prolifica. E’ per questo che si tratta di un’operazione da pianificare correttamente e che richiede tempo e attenzione.

Il terreno, la sua lavorazione e concimazione, sono gli elementi chiave per la buona riuscita del tuo primissimo raccolto. Avere una base soffice, facilmente penetrabile e in grado di nutrire adeguatamente la pianta, ti mette già sulla buona strada verso il successo.

Se anche tu non vedi l’ora di cominciare, tutto quello che devi fare ora è leggere attentamente le nostre indicazioni!

Leggi anche la nostra guida sulla potatura degli alberi da frutto e il calendario per la potatura per avere ancora maggiori dritte e creare un orto davvero perfetto!

Da dove iniziare per preparare l’orto in primavera

Se hai già individuato la porzione di terreno da dedicare al tuo orto, il primo passo da compiere è sicuramente la sua pulizia in vista della futura semina rimuovendo tutti i sassi, le erbacce e gli eventuali arbusti.

Il manto erboso, non importa se fitto o meno, assorbe il nutrimento dal terreno, bloccando l’ossigenazione del suolo. Infatti, chi vuole iniziare a preparare l’orto in primavera e tutto l’anno, in base al tipo di semina che deciderà di effettuare, utilizza questa vegetazione come base per la concimazione naturale. Rimescolare l’erba e le eventuali radici alla parte superiore del terreno favorirà la crescita delle nuove piante.

Attenzione ai semi: se sul terreno si trovano piante già grandi, ti consigliamo di rimuoverle completamente insieme alle radici, proprio per evitare i possibili semi e la loro ricrescita.

In più, se il tuo terreno è già stato coltivato, dovrai rimuovere completamente i residui delle coltivazioni passate.

Infine presta attenzione ai sassi troppo grandi che oltre a impedire il naturale sviluppo della pianta potrebbero anche danneggiare gli strumenti che utilizzi per la lavorazione del terreno.

Quando cominciare a preparare l’orto

Non esiste un periodo preciso dell’anno in cui dedicarsi esclusivamente alla preparazione, considerando che le piante da coltivare possono essere seminate o trapiantate in momenti differenti.

La regola generale da seguire, soprattutto se vuoi coltivare degli ortaggi è che dovrai preparare l’orto in primavera.

I mesi per iniziare sono marzo e aprile a seconda che tu abbia dei semi da spargere o delle piante già sviluppate da trapiantare.

Cominciare a preparare l’orto in primavera significa che puoi aspettarti un primo raccolto già durante l’estate, certo che i mesi più caldi favoriranno lo sviluppo delle tue piante.

Sarebbe sempre meglio se il suolo fosse già stato lavorato nei mesi autunnali e invernali. Solo cosi potrai dare il tempo necessario alla vegetazione rimescolata al terreno di trasformarsi nelle sostanze fertilizzanti che ti servono.

Se questo non è possibile, preparare l’orto in primavera e farlo correttamente ti permetterà comunque di beneficiare della bella stagione per vedere crescere le tue piante.

Preparare l’orto in primavera con le migliori attrezzature

Per a preparare l’orto in primavera al meglio dovrai indirizzare tutte le tue attenzioni verso la corretta lavorazione del terreno.

Lo scopo principale è di renderlo morbido, facile da lavorare e con una consistenza quasi sabbiosa. Solo cosi avrai la certezza che sia sufficientemente permeabile, tanto da non ostacolare il passaggio dell’aria o dell’acqua.

Per preparare l’orto in primavera evita assolutamente la lavorazione del terreno quando è bagnato. Non solo faticherai il doppio per sollevare e spostare le zolle, ma quest’ultime tenderanno ad assumere una forma compatta, impedendo il rimescolamento dello stretto superiore del suolo. Al contrario, anche un terreno troppo asciutto potrebbe essere rendere difficoltoso il tuo intervento.

Quindi quando devi cominciare a preparare l’orto in primavera? Quando il terreno è “in tempera”, ovvero quando ha il giusto grado di umidità che impedisce alle zolle di compattarsi.

preparare l'orto in primavera

Esistono in commercio diverse tipologie di attrezzi manuali e meccanici, ciascuno adatto a compiere il lavoro efficacemente.

Vediamo nello specifico, quali sono le attrezzature da giardino e per la lavorazione dei terreni su cui puntare. La lista completa delle macchine agricole è disponibile qui.

Gli attrezzi manuali più affidabili

Per preparare l’orto in primavera devi avere a disposizione almeno le seguenti attrezzature.

La vanga

Conosciuta fin dall’antichità, la vanga è lo strumento ideale con il quale preparare l’orto poiché è stata appositamente ideata per dissodare il terreno in poco tempo. Grazie alla sua struttura resistente e facile da maneggiare, composta da un manico in legno o metallo e una lama quadrata o a punta triangolare, questo strumento diventerà un ottimo alleato per la modificazione chimica e strutturale del terreno.

Usando la sua lama affilata, dovrai penetrare il terreno fino a un massimo di 35 centimetri, usando il peso del tuo corpo per esercitare la forza necessaria. Lo scopo è di rovesciare la zolla, anche se potrebbe risultare difficoltoso soprattutto nel caso di una superficie erbosa mai lavorata prima. Le piante già insediate potrebbero creare resistenza, ma dovrai insistere fino a rompere le radici e a rimescolarle con l’intera superficie.

Il rastrello e la zappa

Una volta completato il lavoro con la vanga, dovrai rompere la struttura delle zolle, proprio per favorire la trasformazione del terreno in una composizione più fine o “sabbiosa”. Lo strumento da usare in questo caso è la zappa o il rastrello, che riescono a penetrare fino a 20 centimetri di profondità. Durante questo procedimento potresti anche utilizzare del concime precedentemente acquistato e incorporarlo al terreno.

Le forbici

Sono strumenti da taglio essenziali nella fase della raccolta, necessari per rimuovere i frutti dalla struttura portante. Questi accessori possono essere essenziali quando inizi a preparare l’orto in primavera, quando devi rimuovere le erbe difficili, o anche per tagliare radici troppo compatte. Una buona forbice da giardinaggio ti servirà anche per potare la vegetazione, quando devi rimuovere le parti troppo secche o malate.

La forbice a batteria ELECTROCOUP F3015, che trovi sul nostro sito e puoi noleggiare con un click, riesce a tagliare fino a 4 cm ed è perfetta sia per lavori professionali che per lavori amatoriali.

preparare l'orto in primavera

I migliori strumenti meccanici con cui preparare l’orto in primavera

Se devi lavorare dei terreni di grandi dimensioni, per preparare l’orto in primavera nel miglior modo possibile e senza spendere troppo tempo o fatica, è utilizzando le attrezzature dotate di motore. Vediamo quali sono quelle ti saranno d’aiuto:

Il motocoltivatore

Si tratta di uno strumento motorizzato, con ruote e dotato di lame o una barra falciante in grado di sollevare e far girare le zolle che si trovano in superfici. Molto lo ritengono la naturale evoluzione della vanga, in grado di compiere il lavoro in meno tempo e senza fare affidamento sulla forza dell’operatore. Alimentata a benzina o diesel, questa macchina agricola è efficace persino durante la falciatura, il taglio dell’erba e persino la rimozione della neve.

Il Motocoltivatore 413 S su easyNoleggio è perfetto a questo scopo e nonostante sia pensato sia per un utenza professionale è utilizzabile dai non professionisti grazie alla sua semplicità d’uso.

La motozappa

Proprio come l’attrezzo meccanico appena esaminato, anche la motozappa può essere a benzina o diesel ed è dotata di piccole lame che girano e riescono a rompere lo strato superiore del suolo. Tanti modelli sono dotati di manubri, hanno due o più velocità e possono persino effettuare la retromarcia. Quel che è certo è che questo strumento è davvero semplice da usare e ti permette di preparare l’orto in primavera e tutto l’anno in poco tempo e senza fatica.

Motopompa

Per preparare l’orto in primavera al meglio, non basta solo lavorare il terreno ma devi anche assicurarti di avere i mezzi per poterlo innaffiare. Se il terreno su cui lavori è abbastanza distante da una fonte d’acqua e non dispone di un sistema d’irrigazione, ti consigliamo di fare affidamento su una buona motopompa.

Quest’ultima è in grado di aspirare l’acqua presente in un certo contenitore, come ad esempio quello in cui raccogli l’acqua piovana, per poi distribuirla grazie alla potenza del motore termico o elettrico incorporato. I modelli disponibili in commercio hanno dimensioni diverse, possono essere portatili o dotati di ruote.

Guarda questa Irroratrice con motopompa R2 che permette anche di irrorare in maniera precisa e calibrata prodotti insetticidi, antiparassitari, disinfettanti, diserbanti, e grazie al trasporto su carrello risulta molto pratica negli spostamenti e al raggiungimento delle zona da trattare.

Noleggiare macchinari per preparare l’orto in primavera

Una delle opzioni più veloci ed efficienti che ti permette d’iniziare immediatamente a preparare l’orto in primavera è il noleggio.

Il noleggio ti aiuterà a capire qual è il tipo di attrezzatura giusta per te, di cosa hai bisogno e di cosa puoi fare a meno, garantendoti flessibilità e prodotti sempre pronti all’uso.

Ti consigliamo dunque di optare per il noleggio con easyNoleggio, il nostro servizio che ti mette a disposizione un ampio catalogo di strumenti ben curati e che rispettano gli standard di sicurezza.

Noi ti aiuteremo a preparare l’orto in primavera al meglio: vai sul sito, seleziona la tua regione di appartenenza, scegli i macchinari e le attrezzature che ti servono e noleggia con un click!

Home garden Allotment

Preparare l’orto in primavera: cosa piantare?

Ora che sai quali sono i lavori preparatori da svolgere, le modalità e gli accessori per il lavoro da utilizzare, non ci resta che esaminare insieme l’ampia varietà di piante che puoi far crescere.

Come abbiamo già specificato, per preparare l’orto in primavera dovrai iniziare a lavorare il suolo in autunno, seminando e trapiantando durante i mesi di marzo, aprile e maggio. Se non puoi farlo, restringi le tempistiche e lavora tutto in primavera.

Ecco qui una lista esaustiva di tutti i prodotti da piantare durante questi tre mesi:

Ccosa piantare a marzo

Marzo è il mese perfetto in cui iniziare a preparare l’orto, poiché il periodo dei freddi intensi e delle gelate è ormai lontano. Non appena le temperature cominceranno ad alzarsi potrai cominciare a dedicarti alla coltivazione in campo aperto o protetta. Ecco quali sono le differenze:

  • Preparare l’orto in campo aperto significa seminare il terreno appena lavorato con le piante più resistenti. Potrai infatti coltivare carote, piselli, porri, insalate come l’invidia, la lattuga o la cicoria, il sedano, lo spinacio e persino il prezzemolo.
  • Per coltura protetta si intende la coltivazione da fare all’interno delle serre o negli spazi chiusi, di quelle piante più sensibili alle oscillazioni delle temperature. Potrai quindi preparare l’orto piantando i fagiolini, i peperoni, i peperoncini, pomodori, zucca, cetrioli, basilico e anche le zucchine.

Cosa piantare ad aprile

Aprile è il mese ideale in cui preparare l’orto dedicandosi alla coltivazione degli ortaggi che hanno bisogno di temperature più elevati e molta più luce. In questo periodo potrai dedicarti soprattutto alla coltivazione in campo aperto e alla messa a dimora di tutte le piante di coltura protetta iniziata già a marzo.

Il tuo orto diventerà inevitabilmente più ampio, accogliendo anche le angurie, gli asparagi, le fragole, melanzane, meloni, mais, peperoni, zucca e zucchine. In più, potrai seminare altro prezzemolo, basilico, lattuga, invidia, cetrioli, peperoncino o pomodori.

Cosa piantare a maggio

Maggio segna la fase finale del lavoro compiuto per preparare l’orto in primavera, in cui possono essere piantati tutti gli ortaggi di coltivazione protetta di aprile e marzo. Il mese in questione è il più caldo tra i tre e per questo può essere sfruttato per seminare le piantine aromatiche da consumare durante luglio e agosto, oppure gli ortaggi da mangiare in autunno o inverno.

In questo periodo ogni semina o trapianto viene effettuata ad aria aperta e quindi non sono più necessarie le colture protette.

Quindi cosa si può piantare in questo periodo? Puoi seminare in pieno campo:

  • Insalate come l’invidia, la rucola, la scarola, la lattuga e i lattughini.
  • Ortaggi già coltivati anche nei mesi precedenti come i meloni, le angurie, zucca, zucchine, peperoni, peperoncini, pomodori, melanzane, fagiolini e cetrioli.
  • A questi si aggiungeranno i fagioli, le barbabietole, i cardi, le carote e le bietole da coste.
  • Potrai concentrati sulla coltivazione dei cavoli, come quelli di Bruxelles, i broccoli, il cavolfiore, le verze, i porri o il cavolo cappuccio.
  • Maggio è il mese ideale anche per piante aromatiche come la menta, il prezzemolo o il basilico.

Orto, che passione!

Ci auguriamo che la nostra guida semplice per cominciare a preparare l’orto in primavera ti sia stata d’aiuto e che tu abbia già iniziato a compiere i lavori necessari. Tenendo a mente i nostri consigli e dotandoti della corretta attrezzatura comincerai a vedere i primissimi risultati già dalla fine di maggio. Pur necessitando di continue cure, attenzioni e un minimo di ricerca e studio, certo è che gli antichi proverbi non hanno torto e in fin dei conti:

Chi ha un buon orto non ha mai il muso storto!

Condividi questo articolo: