Ponteggi e montacarichi: cosa sono

ponteggi e montacarichi - easyNoleggio Blog
Condividi questo articolo:

Molto spesso parlando di cantiere edile o di ristrutturazioni pensiamo alle strutture che circondano gli edifici in costruzione.

I ponteggi ed i montacarichi sono infatti attrezzature usate in quasi tutti i cantieri per trasportare i materiali e permettere agli operatori di lavorare in sicurezza.

In questo articolo punteremo l’attenzione su ponteggi e montacarichi per capire cosa sono e a cosa servono.

Cosa è un ponteggio

Il ponteggio, a volte detto in gergo anche impalcatura, è una struttura reticolare provvisionale ovvero che ha un utilizzo limitato nel tempo.

Queste strutture hanno origini antichissime. Venivano usate già nell’antico Egitto per la costruzione di edifici e monumenti e, pur restando simili nella loro conformazione, si sono evolute nel tempo in particolar modo nei materiali. I ponteggi sono infatti generalmente costruiti in acciaio o alluminio e circondano l’edificio che si sta costruendo oppure su cui vengono svolti lavori di ristrutturazione.

La finalità dei ponteggi è garantire la sicurezza degli operatori che lavorano su di esso. Rientrano infatti, come abbiamo potuto vedere in un precedente articolo, tra i dispositivi di protezione collettiva. Per questo motivo la presenza di ponteggi è necessaria ed obbligatoria per tutti i lavori che vengono svolti in quota oltre i 2 metri di altezza.

Tipologie di ponteggio

Esistono tre tipologie di ponteggio tradizionale: a tubo giunto, a telai prefabbricati oppure multidirezionali.

Il ponteggio a tubo giunto (PTG) è composto da un sistema di tubi metallici collegato da giunti tramite cui si può creare la struttura desiderata. Questo tipo di ponteggio è uno dei più diffusi. Ben si adatta alla conformazione dell’edificio ed essendo modulabile può collegare tra loro tubi di diversa lunghezza raggiungendo qualsiasi lunghezze e posizione.

Il ponteggio a telai prefabbricati (PTP) è composto invece da un sistema di telai in metallo di misure standard. Questi sono assemblati tra loro e a cui vengono fissati parapetti ed assi. Questa tipologia di ponteggio può vantare una maggior facilità e velocità di montaggio rispetto al tipo precedente, che la rendono preferibile per lavori che hanno una durata ridotta.

Il terzo ed ultimo tipo di ponteggio è quello multidirezionale, detto anche a montanti e traversi prefabbricati (PMTP). In questo caso la struttura è composta da tubi metallici verticali collegati da dischi forati nei quali possono essere inseriti ulteriori tubi orizzontali, ma anche diagonali, di misure diverse. 

ponteggi e il SuperBonus - easyNoleggio Blog

Oltre a quelli tradizionali esistono anche dei ponteggi mobili elettrici che sono autosollevanti. Il sistema si compone di un gruppo autosollevante elettrico a cui si collega un modulo verticale a colonna. Questo modulo si può alzare a seconda delle esigenze permettendo così di lavorare anche su strutture irregolari.

Montacarichi e ascensori da cantiere

Sia i montacarichi che gli ascensori da cantiere sono attrezzature molto simili tra loro che spesso possono essere utilizzate in combinazione con i ponteggi. 

Lo scopo di queste attrezzature è di sollevare sia materiale che persone; sono composti da una struttura metallica formata da una pedana che può salire e scendere su di una colonna modulare in acciaio mediante una cremagliera. Il movimento è dato da un motore collegato alla cremagliera stessa mediante un sistema idraulico o meccanico ed è capace di sollevare la pedana per altezze che possono raggiungere, in alcuni casi, anche i 100 metri.

I montacarichi si costruiscono specificatamente per il trasporto in quota di materiali da costruzione o attrezzi. Gli ascensori da cantiere sono invece caratterizzati da parapetti che consentono il sollevamento in quota delle persone. Proprio per questo motivo i comandi sono posti all’interno della pedana negli ascensori mentre nei montacarichi sono posizionati o a terra o nella sede di arrivo.

ascensori e montacarichi da cantiere - easyNoleggio Blog

Il Superbonus 100% ed il noleggio di ponteggi

Come abbiamo appena visto sia i ponteggi che i montacarichi sono attrezzature utilizzate principalmente nel ramo delle costruzioni.

Dato che il settore aveva subito una forte contrazione negli scorsi 10 anni, portandosi dietro gli strascichi, il noleggio di queste attrezzature aveva a sua volta registrato una decrescita.

Con il Decreto Rilancio 2020, il Governo italiano ha introdotto il Superbonus del 110% modificando le aliquote dei bonus che già esistevano. Per approfondire questo argomento ti consigliamo di leggere il nostro articolo Come Ristrutturare con l’Ecobonus e Risparmiare.

Il Superbonus, e gli altri bonus in generale, possono essere applicati per lavori di ristrutturazione e di efficientamento energetico di cui il nostro Paese ha un diffuso bisogno.

L’istituzione dei bonus ha dato nuovamente linfa al segmento del noleggio che si occupa di ponteggi ma anche di montacarichi. Queste attrezzature sono infatti necessarie per effettuare ristrutturazioni ma anche per il rifacimento delle facciate, l’installazione di cappotti, infissi ed impianti.

Da prodotti scarsamente noleggiati i ponteggi sono diventati in pochi prodotti difficilmente reperibili visto l’alto numero di cantieri che sono partiti per sfruttare i bonus.

Ponteggi e montacarichi sono altamente richiesti e lo saranno probabilmente anche nel prossimo futuro, come conferma Assodimi. D’altro canto la mancanza di questi prodotti ha portato a noleggiare macchinari alternativi come le scissor o i ragni per lavori come le tinteggiature o la manutenzione ordinaria di edifici e impianti ma anche di sollevatori telescopici per movimentare materiali da costruzione.

Le nostre conclusioni

I ponteggi sono attrezzature fondamentali per i lavori di costruzione e ristrutturazione e lo stesso possiamo dire per i montacarichi.

Esistono diverse tipologie di queste attrezzature che si adattano ad esigenze diverse. Sotto la spinta del Superbonus e dei bonus in generale il noleggio di questi prodotti è letteralmente decollato rendendoli quasi introvabili in Italia.

La pianificazione del cantiere, e di conseguenza l’utilizzo di macchine e attrezzature, deve essere pianificata insieme ad un noleggiatore professionale ed è proprio a lui che consigliamo di rivolgersi per ricevere il giusto supporto.

Condividi questo articolo: