27 Macchine Agricole Indispensabili per Lavorare la Terra

È da tempo che cerchi una raccolta completa di tutte le macchine agricole, con le rispettive caratteristiche e utilizzi? Allora questo è l’articolo giusto per te!

Macchine Lavorare Terra
Condividi questo articolo:

Abbiamo già visto quali sono le attrezzature da giardinaggio indispensabili e creato l’elenco delle macchine agricole più importanti e utilizzate, in diversi modi e settori.

Nelle righe a seguire vogliamo invece raccogliere l’elenco di tutte le macchine agricole accuratamente divise per categoria e in base al loro utilizzo, per facilitarti per quanto possibile la consultazione.

In più, per essere certi di aver ricoperto ogni argomento, abbiamo dedicato un’intera sezione al noleggio macchine agricole, per evidenziare tutte le opzioni presenti sul mercato e aiutare anche chi è alle prime armi o vuole semplicemente minimizzare i costi.

Molte delle macchine agricole che troverai in questo articolo sono utilizzate a livello industriale e in situazioni in cui bisogna gestire terreni e spazi di ampie dimensioni. E’ però utile sapere che anche se questi macchinari non sono pensati per l’uso “quotidiano” su spazi verdi e terreni di piccole e medie dimensioni, esistono e ne esistono varianti alternative che si usano proprio nelle condizioni di cui sopra.

Dunque, vediamo insieme quali sono le macchine da scegliere per lavorare la terra, come si utilizzano e perché sono indispensabili, accuratamente divise in base al loro utilizzo primario.

Macchine agricole: definizione e tipologie

Quando parliamo delle macchine agricole, ci riferiamo ai mezzi ideati per rendere l’agricoltura e la produzione di cibo molto più veloce e semplice. A differenza delle attrezzature agricole manuali, questi strumenti sono da favorire per la produzione intensiva e la lavorazione di terreni di grandi dimensioni.

Facili da operare e dotati di diversi accessori per ogni tipologia di lavoro, nella maggior parte dei casi sono anche indispensabili in quanto sarebbe troppo impegnativo e dispendioso eseguire le attività a mano.

Ancor prima di esaminare attentamente le categorie specifiche, ciascuna collegata al tipo di attività da svolgere, concentriamoci sulla tipologia di mezzo tra cui dovrai scegliere.

Esistono in commercio macchine agricole semoventi, trainate o che servono a spingere o far partire altri macchinari. Una classica distinzione, proposta dagli esperti è tra:

  1. Le macchine operatrici, ovvero le più utilizzate per le vere e proprie lavorazioni del suolo in vista della semina o del raccolto.
  2. Le macchine agricole motrici, e che solitamente servono a trascinare o spingere altri accessori non dotati di motore o ruote.
  3. I rimorchi e i grandi contenitori utilizzati per la raccolta e il trasporto di cereali, legumi e persino concime da spargere.

Come abbiamo già specificato, nella lista a seguire abbiamo effettuato una classificazione in base alle operazioni che ciascuna macchina agricola è in grado di compiere. Se da un lato il trattore è da sempre uno dei mezzi più versatili che ci sono, strumenti come la seminatrice non possono che essere utilizzati durante la seminatura.

 Macchine agricole con cui lavorare la terra

Macchine per la distribuzione di sostanze

Alcune delle sfide maggiori riscontrate durante la coltivazione sono strettamente collegate alla tipologia di terreno da lavorare e la possibile presenza di parassiti. Ecco perché risulta vitale la distribuzione di un buon antiparassitario e l’utilizzo di un fertilizzante potente e che favorisca il corretto sviluppo della pianta.

Nella lavorazione dei campi o di grandi superfici di terreno, non si può fare a meno di utilizzare le macchine agricole che permettono di distribuire sostanze per prevenire problemi di qualsiasi tipo. Vediamo insieme quali sono quelle più efficienti:

Gli atomizzatori

Compatti, efficienti e in grado di diffondere uniformemente gli antiparassitari, questi strumenti sfruttano la pressione creata per nebulizzare i liquidi aggiunti nel serbatoio. Esistono infatti diverse tipologie di atomizzatori, che possono essere trainati a mano o agganciati ai trattori e che hanno potenze e capacità che variano a seconda della superficie da ricoprire.

Spandiconcime, spandisabbia e spandiletame

Pur trattandosi di 3 macchine agricole differenti, le trattiamo insieme poiché hanno la medesima funzione, ovvero spargere il fertilizzante sul campo destinato alla coltivazione. La differenza principale è che il primo distribuisce le sostanze in granuli, mentre gli altri due distribuiscono al meglio il fertilizzante di origine animale, che può anche essere liquido. Questi mezzi sono spesso dotati di ruote, ma devono essere collegati a un trattore per poter essere spostati comodamente.

Lo spandisabbia è parte di questa categoria e permette di distribuire sabbia e concimi su terreni di diverso tipo; per esempio questo modello è tra i più interessanti sia in termini di funzionalità che in termini di utilizzo, ed è adatto per chi deve lavorare su terreni di medie e grandi dimensioni.

Impolveratrici

Anche queste macchine agricole servono a proteggere il campo dai parassiti e infatti sono in grado di spargere le sostanze nocive per loro sotto forma di polvere. Un utilizzo alternativo è la distribuzione di zolfo, un ricco nutrimento particolarmente adatto all’agricoltura biologica. Si tratta quindi di un mezzo semplice, efficiente e che dev’essere trainato o spinto da un trattore.

Irrigatore mobile

Quando parliamo di distribuzione di sostanze, non dobbiamo dimenticarci di quella più importante e vitale per le piante, l’acqua! Durante i messi più aridi in cui la siccità minaccia il raccolto autunnale, molti agricoltori fanno affidamento sugli irrigatori mobili che sfruttano la forza della pressione dell’acqua per innaffiare al meglio il proprio raccolto.

Macchine agricole per lavorare la terra

Il suolo è uno degli elementi essenziali per l’agricoltura, ed è per questo che la maggior parte del lavoro su concentra sul renderlo nutritivo, idratato e morbido. Un terreno troppo duro o compatto potrebbe bloccare l’espansione delle radici delle piante, e al contempo risultare troppo povero di sostanze per favorire la loro crescita.

Ancor prima di scegliere le macchine agricole con cui lavorare la terra, molti esperti consigliano di testare le caratteristiche del terreno e di puntare sui tipi di concime compatibile con la pianta che si andrà a coltivare. Se hai già compiuto quest’operazione, non ti resta che scegliere tra i macchinari agricoli qui sotto elencati:

Aratro

È lo strumento utilizzato nell’agricoltura fin dall’antichità e che serve a rimescolare gli scarti lasciati dalle colture precedenti all’interno del suolo. Questo tipo di lavorazione della superficie superiore del terreno non solo favorisce la circolazione dell’aria ma è un ottimo modo anche per integrare le sostanze nutrienti precedentemente sparse con uno spandiconcime.

Ad un livello meno industriale e più amatoriale o nel caso in cui si debbano lavorare terreni più piccoli, l’aratro viene sostituito da altre attrezzature per la fresatura del terreno, per esempio i motocoltivatori.

La lista delle macchine agricole

Frangizolle a dischi o rotante

Nota anche come erpice, questa macchina agricola è utilizzata proprio per rompere le zolle troppo compatte del terreno, rendendolo cosi idoneo ad accogliere i semi. In molti casi viene utilizzato anche per rimescolare il concime sparso, oppure per disintegrare i manti erbosi.

Pur essendoci molte tipologie presenti in commercio, quelle più utilizzate sono quelle a dischi, con denti che ruotano velocemente e i modelli rotanti che sfruttano l’energia meccanica e la forza della spinta per lavorare il terreno.

Zappatrice

Conosciuta anche come fresatrice agricola, questo mezzo appartiene alla categoria delle macchine agricole che preparano il suolo alla semina, rompendo e rimescolando la sua superficie esterna. Estremamente utile anche contro le erbacce, questo strumento è spesso attaccato a un trattore che rende più fluido e immediato il suo movimento.

Per terreni di piccole dimensioni, lavori amatoriali o non necessariamente dispendiosi di tempo e fatica, la motozappa è lo strumento da preferire.

Rullo compattatore

Una volta completata la fase della semina, questo tipo di rullo conosciuto anche come costipatore, serve a compattare il terreno attorno al seme. Simile a un grande cilindro ruotante che sfrutta il proprio peso per richiudere la parte superiore del suolo, la sua superficie può essere liscia o dentata ed è solitamente trainato da altre macchine agricole.

Vangatrice

Anche questa macchina svolge lo stesso lavoro dell’aratro, ma raggiunge profondità maggiori e può essere utilizzata anche sui terreni umidi. Perfetta per far drenare le superficie, questo strumento rompe il terreno grazie al moto alternato delle vanghe triangolai posizionate su un asse.

Sarchiatrice

È la soluzione ideale per liberarsi velocemente delle erbacce che minacciano la coltura, rendendo il terreno più malleabile e ossigenato. Spesso trainato da un trattore, la sua superficie è abbastanza ampia da ricoprire più file alla volta.

Ripuntatori

Sono macchine agricole in grado di eseguire grandi tagli verticali necessari per dissodare i terreni più compatti. In più, questi mezzi sono ottimi anche per favorire l’irrigazione nel suolo più arido, soprattutto durante i periodi dell’anno più caldi.

Coltivatori

Noti anche come estirpatori e destinati alla cura del terreno, questi attrezzi agricoli possono essere alternativi all’aratura, poiché capaci di preparare il suolo alla semina. Grazie alle sue ancore, posizionate in file parallele, sono in grado di spostare le zolle, spingere in profondità i sarmenti in superficie, per poi livellare il terreno con i rulli posteriori (se presenti).

Macchine agricole per seminare o trapiantare piante

Se la semina o il trapianto sono operazione da compiere a mano nei piccoli giardini, nel caso dell’agricoltura intensiva, richiederebbero troppo tempo e forza lavoro. Per eseguire queste attività velocemente, ecco quali sono le macchine agricole utilizzate:

Trapiantatrici

Sono macchine trainate da trattori che servono a posizionare nel suolo le piante già grandi o che vengono semplicemente spostate da altre zone o contenitori. Questi mezzi creano il solco, posizionano la pianta e poi compattano al meglio il terreno per favorire lo sviluppo delle radici.

Seminatrici

Sono macchine agricole utilizzate per diffondere uniformemente i semi sui terreni precedentemente arati. Dotate di grandi serbatoio e sistemi di distribuzione efficienti, anche loro creano il solco, depositano il seme e poi ricompattano il terreno.

Sono disponibili anche per lavori più piccoli e in questo caso se ne trovano di vario tipo tra cui la seminatrice manuale e la seminatrice semovente.

Macchine agricole per raccogliere velocemente i frutti

Ogni buon agricoltore sa quanto sia importante raccogliere velocemente ed efficacemente i frutti del proprio lavoro. Far passare troppo tempo significa rischiare che il prodotto o parte di esso, vada a male, rischiando quindi di veder vanificato il proprio lavoro.

Siamo ormai lontani dai tempi in cui tutto doveva essere eseguito a mano, quindi per compiere queste operazioni velocemente e senza troppa fatica, dovrai necessariamente fare affidamento sui mezzi a seguire. Sia che tu sia un piccolo imprenditore o che abbia a disposizione campi più estesi da lavorare, ecco quali sono le macchine agricole su cui fare affidamento:

Abbacchiatore

In tempo di raccolta delle olive, l’abbacchiatore è fondamentale per velocizzare le operazioni e fare in modo che le olive vengano raccolte in maniera corretta, senza rovinare frutti e pianta.

Su easyNoleggio trovi abbacchiatori di tutti i tipi e tutti i prezzi, che puoi noleggiare con un click!

potare alberi nel modo giusto

Scava-raccoglipatate

È uno strumento davvero efficace e veloce, che non solo porta in superficie le patate senza danneggiarle, ma le raccoglie anche nel suo contenitore. Costituito da un attacco a 3 punti, per funzionare, questo accessorio dev’essere necessariamente trainato da un trattore.

Mietitrebbiatrici e mietilegatrici

Sono due macchine agricole molto simili tra di loro e che servono a tagliare e legare cereali come l’avena, l’orzo, la soia, le fave o il grano. Le prime hanno un sistema interno in grado di separare lo scarto vegetale dal chicco, ancor prima di versarlo negli appositi contenitori destinati al trasporto o alla conservazione.

Ranghinatore

Conosciuto anche come rastello, è lo strumento che serve durante il periodo della fienagione, poiché esegue velocemente lo sfalcio e la successiva raccolta. In alcuni casi viene utilizzato anche per la rimozione delle erbacce o dei residui di coltivazioni o potatura.

Rotopresse

Sono le macchine agricole utilizzate per la raccolta di fieno, paglia o alcune tipologie di erba. Da utilizzare dopo il taglio e in alcuni casi, dopo l’essiccamento, il loro utilizzo è intuitivo e non richiede una particolare preparazione tecnica. Sono infatti estremamente efficaci nel creare balle, facili da sollevare e trasportare.

lista completa delle attrezzature agricole

Macchine agricole per la trasformazione dei prodotti

Nella maggior parte dei casi, non basta raccogliere il prodotto, ma bisogna anche separarlo dalla pianta (es: i cereali dalla paglia). In più, durante ogni processo di lavorazione, si hanno sempre degli scarti che devono essere smaltiti in qualche modo.

Ecco perché la trasformazione è una irrinunciabile dell’agricoltura, compiuta per lo più dalle macchine agricole che stiamo per esaminare. Vediamo quali sono i mezzi ideati per frantumare o ridurre in polvere le erbacce raccolte o i residui della potatura di alberi o arbusti:

Trinciatrici

Sono macchine agricole trainate da trattori che servono a tagliare e sminuzzare i residui di origine vegetale. Il composto ottenuto può essere trasportato comodamente oppure utilizzato come fertilizzante.

Trebbiatrici

Sono mezzi destinati alla separazione del cereale dalla paglia. Estremamente utile durante la raccolta del riso o del frumento, essa può essere utilizzata persino per il mais se utilizzata assieme a una sgranatrice che separa i chicchi dai tutoli.

Defogliatrice

Questa macchina può essere utilizzata in mezzo alle vite, per rimuovere le foglie che tolgono la luce ai grappoli d’uva, bloccando la loro maturazione.

Cippatore

É lo strumento agricolo adatto a smaltire grandi quantità di legno avanzato dopo la potatura. Spingendo i rami nell’apposita impugnatura otterrai dei trucioli facili da trasportare o da utilizzare come concime.

Trinciaforaggi

É particolarmente utile per la raccolta di fieno o paglia secchi, da utilizzare come nutrimento per gli animali.

Sgranatrice

É la macchina agricola utile nella fase di separazione del seme dalla pianta madre, come nel caso del mais o dei legumi. Oltre a rendere molto più veloce e intuitivo il raccolto, rende molto più semplice persino il trasporto.

Macchine agricole definizione e tipologie

Mezzi adatti al trasporto o alla distribuzione

Una volta completata la lavorazione sui campi, dovrai sicuramente trasportare i prodotti raccolti per poi distribuire al meglio i prodotti. In questo caso, i mezzi su cui potrai sicuramente fare affidamento sono:

Rimorchio

Un mezzo per il trasporto privo di motore ma in grado di raccogliere grandi quantità di prodotto. Collegandolo a un veicolo attraverso un sistema di traino, potrai circolare liberamente su strada, raggiungendo la tua destinazione senza troppa difficoltà.

Carro miscelatore

É la macchina utilizzata per mescolare e poi distribuire il cibo agli animali. Utilizzato soprattutto per il nutrimento dei bovini da latte, il prodotto ottenuto con questa macchina agricola favorisce la digestione della bestia ed è malleabile poiché è possibile modificarlo fino ad ottenere un composto ricco di sostanze nutritive.

Noleggiare le macchine agricole

Noleggiare le macchine agricole per tutti i tuoi lavori

Se sei un piccolo imprenditore o hai del terreno dedicato alla coltivazione per il solo consumo della tua famiglia, l’opzione più efficiente e immediata è il noleggio di macchine e attrezzature.

Servizi semplici e intuitivi come quello di easyNoleggio, ti permettono di effettuare ogni operazione direttamente online, potendo scegliere tra un ampio ventaglio di macchine agricole.

Oltre alla possibilità di ricevere in loco il mezzo da te scelto, ecco quali sono solo alcuni dei maggiori vantaggi del noleggio:

  1. Sei consapevole di quanto vai a spendere fin dall’inizio e non sarai sorpreso da eventuali spese impreviste.
  2. In caso di danneggiamento o malfunzionamento della macchina, grazie all’opportuna copertura assicurativa, potrai richiedere la semplice sostituzione del mezzo senza fermare i lavori.
  3. Hai a disposizione tantissime macchine agricole di ultima generazione e quindi potrai optare per uno strumento sempre nuovo.
  4. È una valida alternativa per chi è intenzionato ad acquistare un determinato mezzo ma vuole prima testare ogni sua funzionalità.
  5. Hai un maggiore spazio operativo e potrai compiere tutti i lavori tu stesso, senza doverti rivolgere a ditte esterne.
  6. Sarai in grado di prenderti cura del terreno più efficacemente, completando la coltivazione e il raccolto nei tempi previsti.
  7. Non dovrai più sostenere le spese per la manutenzione o lo stoccaggio della macchina durante i mesi d’inutilizzo.

Il futuro dell’agricoltura

Nell’ultimo periodo, le grandi e piccole imprese hanno dovuto adeguarsi sia ai continui cambiamenti climatici, all’evoluzione tecnologica e persino alla crisi globale dovuta alla pandemia. Per superare questo periodo d’incertezza, sempre più imprese hanno visto il noleggio di attrezzature come la soluzione più immediata e conveniente.

Le richieste sono quindi in continuo aumento, spinte anche dai numerosi incentivi statali per l’agricoltura e le diverse difficoltà burocratiche incontrate durante le prime fasi dell’acquisto. Infatti, solo gli agricoltori con partita IVA possono acquistare macchine agricole nuove e per farle circolare liberamente su strada devono essere necessariamente iscritte nel registro pubblico delle macchine agricole.

Indubbiamente il noleggio rappresenta una forma d’investimento non da sottovalutare, che ti permette di superare i grandi periodi d’incertezza senza troppi rischi. L’unica certezza che non ci abbandona è che l’agricoltura efficiente è da sempre il fondamento dell’alimentazione sana e genuina.

Anche se un vecchio proverbio dice

il coltivatore è solo, ma quelli che mangiano sono tanti”

è importante ricordare che una squadra di persone preparate e sempre disponibili è indispensabile per affrontare la giornata lavorativa col sorriso!

Condividi questo articolo: