Intervista a Adriano Destro, il nuovo Country Manager di easyNoleggio

Adriano Destro - easyNoleggio
Condividi questo articolo:

Adriano Destro si unisce al team di easyNoleggio come nuovo Country Manager e responsabile del business in Italia.

easyNoleggio, brand parte di easyGroup, rafforza la propria presenza in Italia con l’assunzione di un nuovo Country Manager, che guiderà e svilupperà la presenza di easyNoleggio nel Paese. 

Andrea Guzzoni, Co-Fondatore e Direttore di Rentuu, impresa che gestisce il brand easyNoleggio affirma: easyNoleggio sta crescendo e l’inserimento di qualcuno con l’esperienza ed il background di Adriano ci consentirà di migliorare i nostri servizi, espandere il nostro business e rafforzare il nostro investimento nel Paese”. 

Scopriamo quindi chi é Adriano Destro.

Napoletano di nascita, Adriano cresce accademicamente tra Italia, Spagna ed Olanda, dove consegue una laurea in Economia Aziendale alla Federico II di Napoli prima e un Master in Digital Business Management alla IE Business School poi, finendo il suo percorso come visiting student alla Rotterdam School of Management. 

5 anni di esperienza in online Retail e Digital Advertising in Amazon Europa ed un ruolo da Head of Growth in Brainlabs, una delle agenzie di marketing digitale leader in Europa e Nord America. Quello che sorprende del suo profilo è la peculiarità di essere stato da sempre nel mondo delle Costruzioni, essendo nato in una famiglia presente nel settore della distribuzione delle macchine operatrici, movimento terra ed industriali sin dagli inizi degli anni ’50 grazie allo spirito imprenditoriale del nonno, il sig. Pasquale D’Avino.

Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a voler far parte di questo progetto?

“La possibilità di poter essere parte del cambiamento in un settore che mi sta molto a cuore come quello delle Costruzioni, nel mio paese ed in Europa, da protagonista. Ha svolto un ruolo fondamentale nella scelta l’aspetto umano, l’imprinting e la connessione trovata con Andrea e Dennis, founders del progetto, nella fase esplorativa e analisi dell’azienda ed opportunità.”

easyNoleggio in Italia, che impatto volete nel nostro paese?

“L’obiettivo è creare rete tra i noleggiatori Italiani e rendere easy, facile ed immediato, il noleggio di attrezzature e macchinari in tutto il paese ai milioni di clienti utilizzatori. Basiamo questo nostro obiettivo, su quattro fattori fondamentali: (1) partner, (2) tecnologia, (3) team e (4) brand. 

I partner, la nostra rete è ciò che rende solido il progetto. La loro esperienza, la conoscenza del territorio, la capillarità e lo spirito di creazione di valore per il cliente finale, è ciò che accomuna ognuno dei nostri franchisee in giro per l’Italia.

La tecnologia cloud-based è ciò che rende scalabile easyNoleggio. Un software per la gestione del noleggio online, la competenza in marketing digitale (SEO e Pay-per-click advertising) e la costante ricerca e sviluppo, renderanno possibile l’evoluzione di questo settore nel nostro paese.

easyNoleggio può contare su più di quaranta professionisti impegnati in Europa, tra marketing digitale, sviluppo software e supporto alla rete, e siamo solo all’inizio. Mi fido molto delle persone che abbiamo a bordo e delle sinergie che si generano grazie alla diversità di profili. Sono rappresentate più di tredici nazionalità, il che fa di noi un team aperto, inclusivo e senza barriere.

Il Brand easy. Un marchio globale, riconosciuto in Italia anche e soprattutto grazie alla compagnia aerea easyJet, terzo vettore in Italia con oltre 20 milioni di passeggeri trasportati all’anno. Il 90% dei consumatori in Europa riconosce il brand easy, specialmente in termini di logo e l’affiliazione consente di risparmiare milioni di potenziali costi di marketing. 

Oltre all’aspetto branding, l’associazione con easyJet ci aiuta in quel processo di educazione digitale all’acquisto online che la stessa compagnia aerea ha iniziato 15 anni fa nel nostro paese, e per cui il consumatore Italiano ed Europeo la riconosce.

L’altro lato della medaglia è che con questa riconoscibilità ci sono tante aspettative da parte del cliente e speriamo di poterle soddisfare ora e ancora di più nel futuro.”

Quale pensi sia la sfida più grande per easyNoleggio?

“La sfida più grande di easyNoleggio è sicuramente culturale. 

La rivoluzione industriale 4.0 ha spostato l’equilibrio tra acquisto in-store ed online in tanti settori. 

Il noleggio online nel settore delle costruzioni sta crescendo in adozione, soprattutto in mercati più maturi come gli USA, e più vicini a noi in UK e sta prendendo piede nell’Europa continentale. 

Il passaggio all’online è già ben consolidato per le società di autonoleggio: un primo esempio è Europcar, che utilizza una piattaforma cloud globale e pagine Web localizzate per le transazioni di noleggio auto. Tutti i dati vengono scambiati con il sistema ERP back-end dell’azienda. In altri modelli online, le società di noleggio auto si scambiano la presenza online tramite interfacce con terze parti, ad esempio siti web di viaggi e alloggi.

Il nostro obiettivo è essere al timone di questa transizione in Europa per il settore del noleggio di attrezzature e macchinari per le costruzioni. Educare da un lato il cliente con un processo online semplice ed intuitivo e dall’altro guidare i nostri partner attraverso la digitalizzazione dei loro processi commerciali ed amministrativi.

Un’altra sfida ed opportunità attuale, sono le interruzioni nella supply chain del settore – soprattutto per quel che riguarda i microchip ormai diventati un componente essenziale delle cosiddette connected car – che impediscono di produrre tutti i prodotti ordinati dai clienti e per cui c’è domanda. Da un lato riduce la possibilità di allargare le flotte, ma dall’altro aumenta l’utilizzazione di quelle attuali, il che rappresenta un beneficio sostanziale in un’ottica di ottimizzazione delle risorse”.

Noleggiare “Carbon Neutral” con easyNoleggio, puoi spiegare meglio che significa?

“easyNoleggio propone il noleggio di macchinari e attrezzature all’avanguardia con un processo completamente digitalizzato, nell’ottica di un risparmio economico e di un aiuto all’ambiente. 

Essendo parte integrante della sharing economy il noleggio di beni strumentali è un concetto che si inserisce perfettamente in questo contesto e può essere considerata una delle soluzioni sostenibili, facilmente attuabili, per reperire macchine e attrezzature da lavoro.

Di pari passo con la sostenibilità si sta sviluppando un processo di digitalizzazione che può contribuire a diminuire l’impatto ambientale per quanto riguarda il noleggio. Scegliere di noleggiare online macchinari e attrezzature tramite easyNoleggio, un marchio sostenibile, significa infatti optare per una soluzione che strizza l’occhio all’ambiente.

L’azienda ha infatti deciso di compensare le emissioni di CO2 generate dall’utilizzo di macchine e attrezzature prese a noleggio investendo i progetti sostenibili in collaborazione con FirstClimate, azienda leader in energie rinnovabili e compensazione di carbonio.

Allo stesso tempo il processo di digitalizzazione di tutta la contrattualistica e documentazione relativa al noleggio contribuisce ad eliminare gran parte della carta stampata, che è l’antitesi dei concetti sostenibili su cui si basa il noleggio.”

Note conclusive:

easyNoleggio gestisce una rete tecnologica e di franchising basata su cloud per il settore del noleggio di attrezzature e macchinari. La sua visione è quella di diventare il leader a livello mondiale per il noleggio di attrezzature online. Mira a raggiungere questo obiettivo fornendo alle società di noleggio indipendenti l’accesso a un modello di franchising incentrato sulla tecnologia e sul lavoro collaborativo. Inoltre, le aziende indipendenti di noleggio di strumenti sono affiancate dal supporto di marketing e branding di un enorme marchio europeo in territori protetti.

Per ulteriori informazioni o per organizzare un colloquio, inviare un’e-mail ad adriano@easynoleggio.net.

Condividi questo articolo: