Generatori di Corrente: Come Utilizzarli in Sicurezza

Stai cercando una guida esaustiva sui generatori di corrente che ti aiuti a capire quali sono le regole di sicurezza da seguire? Questo è l’articolo giusto per te!

scegliere i generatori di corrente
Condividi questo articolo:

È da tempo che desideri usare i generatori di corrente ma non hai paura di non farlo nel modo giusto? Siamo qui per aiutarti! Nelle righe a seguire esamineremo insieme le caratteristiche principali di un generatore di corrente, i suoi utilizzi e le regole di sicurezza da seguire. I vantaggi di questo strumento sono innegabili ed è per questo che viene spesso utilizzato sia in ambito domestico che industriale.

Per essere certi di non mettere a rischio la tua incolumità o quella degli altri, abbiamo preparato una lista esaustiva dei possibili rischi e le attività da compiere per evitarli. Vediamo quindi che cos’è un gruppo elettrogeno e qual è il suo utilizzo più comune!

Che cosa sono i generatori di corrente?

Quando parliamo di generatori di corrente ci riferiamo alle macchine in grado di trasformare un determinato tipo di energia (sia essa termica, chimica, meccanica o altra) in potenza elettrica. Non a caso si tratta di uno strumento ampiamente diffuso sia in campo industriale, nei capannoni o cantieri e in quello domestico. Nulla impedisce a un privato di acquistare o noleggiare un generatore per creare una fonte di alimentazione alternativa per la propria abitazione.

I modelli maggiormente diffusi di generatori di corrente utilizzano un motore termico, alimentato a benzina o diesel, in grado di generare una forza rotativa necessaria per azionare un alternatore elettrico e creare la corrente. In commercio infatti, si trovano i modelli a corrente alternata e continua, che si differenziano tra di loro per la stabilità della tensione trasmessa.

Gli utilizzi più comuni dei gruppi elettrogeni

Come abbiamo già menzionato, i generatori di corrente sono ampiamente diffusi sia nelle abitazioni che in ambito industriale. Sono infatti, sia un’ottima fonte di energia in grado di alimentare ogni tipo di strumento o attrezzatura nei cantieri in cui manca un allaccio alla luce, che una soluzione ideale ai blackout totali. Utilizzati persino negli ospedali e le strutture alberghiere, il loro pronto intervento può addirittura diventare un salvavita nelle situazioni di pericolo.

In caso di disastro ambientale o condizioni climatiche non favorevoli, avere una fonte d’energia alternativa a quella principale può anche garantirti la sopravvivenza fino all’arrivo dei soccorsi. Per avere una visione chiara delle situazioni in cui i generatori di corrente potrebbero servirti, dai un’occhiata alle esemplificazioni incluse qui sotto:

I generatori di corrente in ambito industriale

I gruppi elettrogeni sono la soluzione ideale per le attività lavorative che devono essere svolte in zone remote o prive di allaccio alla corrente elettrica. Possono servire durante le ristrutturazioni, le demolizioni o come fonte alternativa d’energia in caso di sovraccarico della linea.

Come ben saprai le attrezzature e i macchinari utilizzati in campo industriale richiedono più energia, ecco perché dei generatori a GPL, diesel o benzina potrebbero essere l’ideale. Optare per un buon generatore significa anche assicurarsi che il progetto prosegua rispettando le tempistiche, ma solo se sono utilizzi nel modo più sicuro!

Generatori di Corrente

L’utilizzo in caso di emergenza

La parola emergenza può avere varie definizioni, che include anche quella sanitaria, e che quindi potrebbe riguardare l’alimentazione alternativa di un ospedale da campo o di una struttura riabilitativa. La maggior parte dei generatori di corrente sono utili soprattutto durante le emergenze climatiche o domestiche.

Poco importa quale sia la causa effettiva dell’interruzione della luce, sia una calamità naturale o causata dall’uomo, l’importante è avere il sostegno necessario a mantenere attivo il riscaldamento, i telefoni d’emergenza e il frigorifero pieno di alimenti.

La soluzione alle interruzioni di corrente

Tutti noi abbiamo subito almeno una volta un’interruzione di corrente dovuta ai lavori da eseguire sulla linea. Ebbene, optando per un buon generatore di corrente non dovrai più attendere la fine dell’intervento, sfruttando al massimo la tua fonte d’energia alternativa per il lavoro o lo svago.

Per svolgere i lavori nelle zone di difficile accesso

Ci sono determinate tipologie di lavori per i quali è letteralmente impossibile trovare una fonte di energia, se non quella creata dai generatori di corrente. Per fare un esempio prendiamo in considerazione i lavori di manutenzione in autostrada o sulle vie urbane, che non potrebbero alimentare altrimenti le attrezzature, i macchinari e persino l’illuminazione durante le ore notturne.

Altrettanto rilevanti sono anche le ristrutturazioni e le demolizioni, che potrebbero richiedere l’utilizzo di fonti di energia alternativa per gli strumenti. Sempre più amanti del fai da te optano per i generatori per realizzare piccoli progetti per la casa direttamente in giardino e per non sporcare troppo i pavimenti interni.

L’alimentazione per grandi eventi

Come abbiamo già menzionato, i generatori di corrente trovano un’ampia diffusione anche nel campo della ristorazione o per l’organizzazione di eventi all’aperto. Si tratta di un sistema affidabile ed efficiente, più che utile per alimentare la cucina, il palco o anche l’illuminazione dei tendoni posizionati all’aria aperta.

Questi strumenti sono perfetti anche per le fiere di paese, i mercatini o anche le feste private nel giardino. Un elemento di grande rilievo in questo caso è il grado di rumorosità emesso dal generatore, che dovrebbe essere tale da non disturbare la tua attività.

I generatori di corrente portatili

I generatori di corrente portatili sono strumenti di dimensioni ridotte che possono essere facilmente trasportati nella propria macchina, per essere utilizzati nelle gite all’aria aperta o nei campeggi. Pur essendo facili da utilizzare ed efficienti nell’alimentare gli strumenti per la localizzazione, i fornelli o semplicemente gli smartphone, nonostante la loro potenza ridotta, sottostando comunque alle medesime regole per la sicurezza.

8 consigli generali per la sicurezza e il buon funzionamento del tuo generatore

Sia che tu intenda fare uso dei generatori di corrente in ambito lavorativo o a casa, ci sono delle regole generali che dovresti conoscere. Ecco solo alcune delle indicazioni fornite dai soggetti esperti:

  1. Prima di mettere in funzione il tuo generatore di corrente, non importa se si stratta di un prodotto nuovo o noleggiato, è consigliabile controllare il suo stato complessivo. Assicurati che i lavori di manutenzione siano stati eseguiti correttamente, che non vi siano danni visibili, perdite di carburante o odori strani che provengono dal tuo strumento.
  2. I generatori di corrente non dovrebbero mai essere utilizzati negli spazi chiusi e privi di una corretta ventilazione. L’aspetto più pericoloso è la continua emissione di fumi di scarico, che in spazi stretti come un garage, potrebbero toglierti l’ossigeno. Se invece sei intenzionato a portare il tuo generatore in campeggio, sappi che dovrai posizionarlo all’esterno della tenda, ma non sulla vegetazione secca, proprio per evitare che il calore generato dia inizio ad incendi.
  3. Anche se posizionati all’aperto, è fondamentale controllare l’aria che circonda i generatori di corrente, soprattutto se si stratta di uno spazio affollato, come un mercato o una fiera. Per farlo, dovrai utilizzare un sensore per il rilevamento del monossido di carbonio, che ti avvisa se ci sono tracce di gas.
  4. Un aspetto fondamentale e poco discusso dei generatori di corrente portatili e non, è la presenza o meno di un buon isolamento che gli protegga dalle intemperie. Oltre a un adeguato rivestimento resistente e impermeabile, i modelli portatili dovrebbero essere dotati di piedini che impediscano alla struttura di poggiare direttamente sul suolo. Controlla quindi, che il modello da te scelto disponga di tutti questi elementi.
  5. Durante la fase del rifornimento, ovvero quando immetti benzina o diesel nel tuo generatore, assicurati che il motore sia già spento da un po’. Le norme di sicurezza impongono anche di attendere che ogni sua parte si sia raffreddata e che siano già state scollegate tutte le apparecchiature collegate.
  6. Tra i rischi e i pericoli più comuni dovuti a cattivo utilizzo dell’attrezzatura vi è anche la possibilità di sovraccaricare il sistema. Quando scegli il tuo strumento, analizza attentamente le caratteristiche dei generatori di sicurezza e assicurati che abbia la potenza necessaria per alimentare tutte le tue attrezzature.
  7. Ogni accessorio o apparecchio da collegare ai generatori di corrente, dev’essere spento per limitare al massimo i cortocircuiti. Se ti sei deciso ad utilizzare una prolunga, per raggiungere uno spazio remoto, assicurati che quest’ultima sia in ottime condizioni, che non sia danneggiata o abbia dei tagli sulla superficie.
  8. Per essere certo che i tuoi generatori di correnti funzionano in maniera ottimale, dovrai controllare periodicamente il voltmetro e l’indicatore del carburante. Cosi facendo sarai certo che non ci sono malfunzionamenti e non rischi il calo improvviso di tensione che potrebbe danneggiare i tuoi strumenti.

Come mettere in moto o fermare un generatore

L’avvio dei generatori di corrente dev’essere sempre effettuato nella massima sicurezza, ecco perché dovresti consultare il tuo manuale delle istruzioni, assicurandoti anche di non essere troppo vicino a porte o finestre di spazi chiusi. Per avviare il motore i passi da seguire sono i seguenti:

  • Riempi il serbatoio con il carburante indicato e aggiungi dell’olio nel motore.
  • Tira la leva dell’aria.
  • In caso di motore elettrico, dovrai prima connettere la batteria, altrimenti sarà sufficiente inserire la chiave e muovere la maniglia per l’avvio.

Ancor prima di spegnere qualsiasi tipologia di generatori corrente, dovrai rimuovere tutte le apparecchiature o gli attrezzi a esso collegato. Quando ti sembrerà che il motore si sia raffreddato, dovrai girare l’interruttore su OFF. I modelli destinati a un utilizzo industriale sono spesso dotati di chiave di sicurezza, che dev’essere custodita e utilizzata solo dal responsabile dei lavori.

Le particolarità dei generatori di corrente utilizzati nei cantieri

A differenza dei generatori di corrente ad uso domestico, quello per gli ambienti industriali hanno caratteristiche differenti, che favoriscano al meglio i lavori da svolgere. Come prima cosa sono dotati di serbatoi molto più capienti e che garantiscano un utilizzo costante dello strumento per almeno 8 ore.

Considerata la particolare area in cui opera e la necessità che venga spostato di continuo, il generatore in questo caso dovrebbe essere dotato di ganci per il sollevamento e prese industriale ben protette. In più, esistono delle norme interamente dedicate alla sicurezza degli impianti elettrici civili.

CEI 64-8 e CEI 11-20 impongono l’applicazione della separazione elettrica solo nel caso dei generatori di corrente che possono essere trasportati. Il motivo in questo caso è la messa a sicurezza del terreno onde evitare che le persone che vengono in contatto con le parti in tensione ne restino colpiti.

la sicurezza dei generatori di corrente

Utilizzo generatori: serve l’autorizzazione o basta la comunicazione?

In ambito industriale non basta aver acquisito un proprio generatore, per poterlo utilizzare ci sono una serie di regole da rispettare, tutte improntate a tutelare al meglio la collettività. Pur essendo l’energia elettrica un bene indispensabile per svolgere il lavoro, potrebbero esserci determinate situazioni in cui il suo utilizzo ti è precluso.

Il DPR 53/1998 fa una chiara distinzione tra l’invidio di una semplice comunicazione e la richiesta di un’apposita autorizzazione. Quest’ultima dev’essere spedita per mezzo di raccomandata o PEC direttamente all’ufficio della Provincia, attendendo la risposta, mentre la prima dev’essere spedita prima di avviare i lavori.

Gli elementi fondamentali dell’autorizzazione, che non devono mancare, sono le indicazioni riguardanti le caratteristiche dell’impianto e il rispetto delle norme di sicurezza e ambientali. In particolar modo, per i cantieri grandi e i generatori di corrente con potenza oltre 3MW se a metano o GPL, o oltre a 1MW nel caso della benzina e del gasolio, dovrai spedire:

  • Il documento che certifica la tua iscrizione al CCIAA e il relativo nullaosta antimafia.
  • La perizia effettuata e il quantitativo di emissioni nocive rilasciate nell’atmosfera.
  • Il tuo progetto e la relazione riguardante l’installazione e il corretto funzionamento del generatore.

In più, è bene sapere che ogni Regione tutela diversamente i propri cittadini e per questo ci sono regole e misure che si differenziano a seconda del territorio in cui ti trovi.

Come scegliere un generatore di corrente

Ti sei finalmente deciso a provarlo ma non sai come scegliere il generatore per te? Tranquillo! Nella lista a seguire avrai una chiara distinzione delle caratteristiche più importanti che contraddistinguono i vari modelli disponibili in commercio. Ecco quali sono gli elementi che dovrai controllare prima di procedere con la scelta per te:

  • La potenza incorporata: come avrai sicuramente già capito, i generatori di corrente non si distinguono solo per le dimensioni e la portabilità, ma sono dotati anche di potenze differenti. Per essere certo di avere sufficiente energia per alimentare tutte le tue attrezzature, dovrai calcolare la somma dei consumi complessivi degli strumenti che andrai a collegare.  
  • Il tipo di alimentazione: i generatori di corrente possono avere sia un motore termico, che uno elettrico o misto. Quest’ultimo sfrutta l’avviamento a batteria per mettere in moto un sistema alimentato dalla benzina o dal diesel.
  • Il grado di rumorosità: potrebbe sembrare un elemento di poco conto, ma si tratta di un aspetto non da sottovalutare soprattutto se intendi utilizzare i generatori di corrente negli spazi aperti. Ancor prima di procedere con l’acquisto controlla i decibel indicati sulla scatola, per non disturbare la quiete del tuo viaggio in natura o distorcere il suono della band che si trova sul palco.
  • La facilità di trasporto: tutti i generatori di corrente dovrebbero in qualche modo favorirti durante la fase del trasporto. Quelli destinati ad un utilizzo industriale, che devono essere sollevati e posizionati sul terreno, includono appositi spazi per il gancio, mentre quelli portatili sono dotati di ruote e maniglie che ti facilitano nella presa.
  • La resistenza dei materiali di costruzione: i migliori generatori di corrente sono realizzati con materiali duraturi e resistenti alle vibrazioni e alle alte temperature. Altrettanto importante è anche l’isolamento esterno, che protegge l’intera struttura dall’umidità.
  • Gli accessori inclusi: pur sembrano un elemento di poco conto, alcuni degli accessori inclusi potrebbero rilevarsi decisivi per la scelta del miglior generatore. È infatti importante controllare quante prese ci sono, quanto è grande il serbatoio incorporato e se vi è o meno un sistema di gestione. Quest’ultimo è essenziale per monitorare il buon funzionamento del generatore, con chiare indicazioni con ci sono possibili danni, malfunzionamenti o un semplice sovraccarico.

Il noleggio di generatori di corrente

Se pur avendo letto la nostra guida, pensi di essere ancora incerto sul corretto utilizzo dei generatori di corrente, ti consigliamo di effettuare una prova prima procedere con l’acquisto. Esistono infatti siti interamente dedicati al noleggio, il cui unico scopo è quello di metterti a disposizione lo strumento di cui hai bisogno.

Per fare un esempio pratico, prendiamo in considerazione la piattaforma di easyNoleggio, dove puoi trovare generatori di diverse dimensioni, con potenze e resistenze variabili. Ogni generatore noleggiato, sia esso di corrente o uno dei generatori aria calda, ti arriveranno in ottime condizioni operative. In più, avrai sempre a disposizione un team di esperti in grado di chiarire ogni tuo dubbio.

Leggi anche: Generatore di Corrente: Come Sceglierlo e Dove Noleggiarlo

Ci auguriamo che i nostri consigli e le raccomandazioni ti siano state d’aiuto per comprendere meglio il funzionamento in sicurezza dei generatori di corrente. Ora non ti resta che noleggiare lo strumento da te scelto e testarlo in ogni sua funzionalità. Dopotutto, i generatori di corrente sono la forza trainante delle attività nei cantieri e l’unica salvezza nelle situazioni d’emergenza!

Condividi questo articolo: