Generatore di corrente: tipologie ed usi

generatore di corrente - tipologie ed usi - easyNoleggio Blog
Condividi questo articolo:

I generatori di corrente, o gruppi elettrogeni, sono attrezzature utilizzate in molti settori merceologici. Dalle costruzioni all’industria i generatori creano energia per alimentare elettroutensili o impianti.

In quest’articolo approfondiremo funzionamento e impiego di questa attrezzatura.

Cos’è un generatore di corrente

Il generatore di corrente è un’attrezzatura che crea energia elettrica sfruttando vari tipi di alimentazione, principalmente combustibile. Sul mercato esistono vari tipi di generatore, di potenza e di conseguenza dimensioni diverse, ma hanno tutti lo stesso obiettivo: generare energia dove non è possibile accedere alla consueta rete elettrica.

La potenza del generatore viene creata da due elementi: il motore termico, che avvia il momento rotatorio, e l’alternatore elettrico che trasforma effettivamente l’energia in corrente elettrica. Tramite spine monofase o trifase la corrente è trasportata per alimentare la rete di illuminazione o gli elettroutensili.

Questa attrezzatura è utilizzata in vari settori: per il settore edile, per gli interventi notturni e all’aperto oppure come fonte di energia ausiliaria o di emergenza.

Tipologie di generatori

I generatori di corrente si diversificano tra loro sia per alimentazione che per le loro caratteristiche di utilizzo e trasportabilità.

L’alimentazione dei gruppi elettrogeni può essere diesel o benzina anche se esistono anche i piccoli generatori a gpl oppure i fotovoltaici. 

I primi sono caratterizzati da una maggior potenza, e conseguentemente da maggiori dimensioni. Possono essere utilizzati in maniera intensiva in contesti industriali, nei cantieri o per gli eventi dato che possono supportare più apparecchi in contemporanea. Per trasportare e movimentare questo tipo di gruppo elettrogeno servono macchine come i sollevatori telescopici.

I generatori a benzina sono invece di dimensioni più ridotte rispetto ai precedenti, di potenza inferiore e pensati per un utilizzo sporadico e non intensivo. Sono considerati gruppi elettrogeni portatili poiché possono essere facilmente trasportati anche con un piccolo furgone e posizionati a mano sul luogo di lavoro che può essere un cantiere stradale oppure un contesto di manutenzione urbana o industriale.

È importante sottolineare l’ampio ventaglio offerto dai generatori di corrente. Sul mercato esistono piccoli modelli capaci di garantire da 1 a 5 Kw di potenza, modelli intermedi da 6 a 15 Kw ma anche gruppi elettrogeni di grandi dimensioni che permettono di raggiungere anche gli 800 Kw di potenza.

Per maggiori dettagli sui vari tipi di generatore leggi anche “Generatore di Corrente: Come Sceglierlo e Dove Noleggiarlo“.

I settori di utilizzo di un gruppo elettrogeno

Come abbiamo visto in precedenza esistono diverse tipologie di gruppi elettrogeni ed ognuno ha un utilizzo specifico.

Uno degli utilizzi più comuni è quello nell’ambito dell’edilizia; nei lavori di costruzione si utilizzano modelli diesel più potenti. Per i piccoli interventi, invece si usano principalmente quelli alimentati a benzina, più piccoli e semplici da trasportare.

Altri due settori di impiego sono i lavori di manutenzione e la cura del verde; dato che si lavora in contesti in cui non sempre si ha accesso all’elettricità il tipo di generatore utilizzato è spesso quello a benzina.

I grandi gruppi elettrogeni diesel sono invece largamente utilizzati come fonte di energia di emergenza in contesti, come quello ospedaliero, in cui è necessario avere sempre un accesso all’elettricità.

Nella scelta di un generatore di corrente vanno tenuti di conto, oltre che la potenza di cui si necessita, anche l’impatto sia in termini ambientali che di emissioni di rumore.

generatore di corrente - easyNoleggio Blog

Noleggiare un generatore di corrente

Ricorrere al noleggio è la soluzione migliore per avere a disposizione il generatore adatto al lavoro da effettuare.

Nei parchi noleggio si trovano numerosi modelli di generatori disponibili così che il cliente possa trovare quello di cui necessita.

Noleggiare un generatore di piccole dimensioni e di potenza contenuta, da 1 a 5 Kw ha un costo di circa 15€ al giorno. Mentre un modello intermedio di potenza tra 6 e 15 Kw può avere una tariffa giornaliera di circa 35€.

Il noleggio dei grandi gruppi elettrogeni parte invece da 45€ al giorno per i generatori da 25 Kw ma può arrivare agli oltre 200€ per i generatori più potenti da 800 Kw.

Va sempre ricordato che la tariffa giornaliera scende quando aumentano i giorni di noleggio.

Le nostre conclusioni

I generatori di corrente sono attrezzature utilizzate in molteplici settori e ne esistono diverse tipologie. Noleggiare un generatore è una soluzione semplice, comoda e non particolarmente onerosa per il cliente.

Rivolgendosi ad un noleggiatore professionale il cliente avrà la sicurezza di essere supportato nella scelta del gruppo elettrogeno e la garanzia di utilizzare il modello più adatto al lavoro che deve effettuare.

Condividi questo articolo: