Guida sul contratto di noleggio macchinari

Il contratto di noleggio è il documento più importante che formalizza il rapporto tra noleggiatore e cliente.

Ma cosa prevede un contratto di noleggio?

In questa guida scopriremo da cosa è composto un contratto di noleggio e quali obblighi sono previsti per le parti.

Il contratto di noleggio

La prima cosa da dire è che, al contrario dell’elenco dei nominativi degli utilizzatori, il contratto di noleggio non è esplicitamente citato come obbligatorio dalla normativa. Nonostante questo è il documento che disciplina l’accordo tra le parti ed una serie di obblighi e tutele sia per il noleggiatore che per il cliente. 

Il contratto deve essere firmato, anche digitalmente, da parte dell’azienda cliente da chi ha potere di firma.

Le parti che compongono un contratto di noleggio sono tre: ordine, anagrafiche e condizioni generali. 

Nella prima parte sono elencate le attrezzature noleggiate, le anagrafiche individuano chi sono il Locatario e il Conduttore (ovvero noleggiatore e cliente). Infine le condizioni contrattuali disciplinano utilizzo, assicurazione, trasporti, pagamenti, ecc.

Insiema al contratto vanno compilati documento di trasporto (DDT) e verbale. 

Verbale di uscita e rientro

Al momento della consegna dei mezzi e delle attrezzature si deve comporre un verbale di uscita in cui noleggiatore e cliente constatano eventuali vizi, danni o malfunzionamenti della macchina. Sottoscrivendo il verbale di uscita il cliente accetta la macchina nello stato in cui si trova.

Al termine del periodo di noleggio il cliente deve restituire il macchinario in buono stato, tenendo conto dello stato di usura dovuto all’utilizzo, con tutta la documentazione ricevuta alla consegna. Viene quindi compilato e sottoscritto un verbale di riconsegna.

contratto di noleggio tra impresari

Obblighi del noleggiatore: macchine conformi ed in buono stato

Il noleggiatore è tenuto a consegnare al cliente macchinari e attrezzatura che risultino conformi a quanto descritto dalla normativa tecnica specifica in termini di sicurezza (art.72 comma 1 del D.Lgs 81/2008).

Le attrezzature consegnate devono essere in buono stato di conservazione, funzionanti, pulite e ingrassate se necessario.

Inoltre il noleggiatore deve consegnare tutta la documentazione e certificazioni necessarie oltre al libretto di uso e manutenzione che disciplina il corretto utilizzo dell’attrezzatura.

Non si tratta di obbligo ma di buona prassi quella di consegnare al cliente anche il registro delle manutenzioni in cui sono elencate tutte le manutenzioni e le verifiche, quando richieste, effettuate sulle attrezzature.

Obblighi del cliente: elenco dei nominativi e rispetto dei limiti di utilizzo

Il cliente è tenuto per legge a consegnare l’elenco dei nominativi degli utilizzatori, cioè la dichiarazione del datore di lavoro che scarica il noleggiatore dalla responsabilità per l’utilizzo dell’oggetto. Il noleggiatore conserverà tale documento per tutta la durata del noleggio.

Il cliente deve rispettare tutto ciò che è previsto dal contratto in termini di limiti e luoghi di utilizzo; rientrano in questa categoria l’utilizzo delle macchine solo da parte dei nominativi presenti nell’elenco consegnato al noleggiatore, nelle ore concordate e all’interno del luogo indicato dal cliente.

Anche se può sembrare superfluo da menzionare, il cliente è tenuto a pagare il corrispettivo dovuto al noleggiatore e viene versato un deposito cauzionale al momento della stipula del contratto tra le parti.

Condividi questo articolo:

Il team content di easyNoleggio cura gli articoli del blog e tutti i contenuti del sito.