Come scegliere una torre faro

Nel mondo del lavoro esistono situazioni in cui è richiesto di svolgere alcune attività in determinati orari o in condizioni particolari che presentano scarsa luminosità.

Due esempi pratici sono il rifacimento del manto autostradale in orari notturni oppure le operazioni di manutenzione all’interno di gallerie. In entrambi casi è imprescindibile una fonte di luce che permetta di lavorare in completa sicurezza.

Le torri faro sono la soluzione più pratica per ovviare a questa necessità e sono una delle attrezzature che troviamo in moltissimi parchi noleggio.

In questo articolo punteremo l’attenzione su questa attrezzatura e ti daremo qualche consiglio su come scegliere una torre faro.

Cos’è una torre faro

Una torre faro è un’attrezzatura di illuminazione mobile che genera luce e permette quindi di lavorare in sicurezza anche in determinati orari e condizioni caratterizzate da scarsa luminosità. Un altro dei maggiori utilizzi delle torri faro si ha nel ramo degli eventi; queste attrezzature possono infatti illuminare senza problemi concerti, feste di paese o mercati all’aperto.

La torre faro si compone di una struttura telescopica in metallo dotata di proiettori luminosi. Generalmente questo tipo di attrezzatura è installata su di un rimorchio e collegata ad un generatore di corrente che alimenti l’attrezzatura ma esistono anche modelli alimentati a batteria.

Le dimensioni contenute sono uno dei punti di forza di questo tipo di attrezzatura. Esistono vari modelli in commercio ma una torre faro misura solitamente intorno a 1,50 m di larghezza per 2,5 m di lunghezza ed è facilmente trasportabile grazie al rimorchio su cui è montata. A dispetto delle dimensioni contenute può raggiungere fino a 10 metri di altezza permettendo una illuminazione ottimale dell’area di lavoro grazie alle potenti luci led.

come scegliere torre faro

Lavorare in sicurezza con una torre faro

Per qualsiasi attività si debba compiere lavorare in sicurezza è una priorità. Fornire una fonte di luce affidabile è quindi la prerogativa principale a cui assolve una torre faro.

Grazie agli stabilizzatori queste attrezzature contano su di un sistema di sicurezza che ne impedisce ribaltamenti e cadute dovute alle forti raffiche di vento oppure a seguito di urti con macchine, materiali o persone.

Lavorare in sicurezza significa anche avere a che fare con il più basso impatto in termini di rumore. Le torri faro sono infatti estremamente silenziose e permettono di proteggere l’udito degli operatori, contribuendo a lavorare in un ambiente più confortevole.

Le torri faro garantiscono anche un basso impatto ambientale dato che le luci led possono essere alimentate direttamente dalla rete elettrica oppure da un piccolo generatore.

L’attenzione sull’autonomia delle torri faro 

Come detto in precedenza le torri faro supportano gli operatori nel lavorare in condizioni particolari in cui la luce scarseggia; questo significa che queste attrezzature devono lavorare per molte ore senza intoppi.

Uno dei grandi pregi delle torri faro è avere una notevole autonomia che permette di lavorare senza fermi anche 24 ore su 24. La manutenzione è un aspetto importante dato che queste attrezzature necessitano di manutenzione ad intervalli prolungati fino a 600 ore, garantendo un numero davvero risibile di fermi macchina.

La semplicità di accesso ai punti di manutenzione rende le operazioni di controllo rapide ed agevoli.

Parlando di autonomia è necessario porre l’attenzione sui vari modelli di torre che si trovano sul mercato. Oltre alle torri faro dotate di generatore esistono versioni a colonna che hanno dimensioni ancora più ridotte e sono quindi più semplici da trasportare. Questa particolare tipologia di torre faro, che non supera i 20 kg di peso, è dotata di fari a led più piccoli alimentati a batteria ed ha un’autonomia di circa 15 ore. 

Nella scelta di una torre faro è quindi importante tenere in considerazione la situazione in cui stiamo lavorando. Per un intervento rapido e tempestivo come una riparazione in orario notturno la torre a colonna è la versione più pratica mentre per eventi o periodi di lavoro prolungati (come quelli all’interno di gallerie) sono più indicate le tradizionali torri faro.

Quanto costa noleggiare una torre faro

Noleggiare una torre faro è semplicissimo e permette di scegliere l’opzione giusta per ogni esigenza grazie ad un’ampia disponibilità di modelli.

Queste attrezzature possono essere noleggiate a partire da 55€ al giorno ma essendo adatta a lavori che si protraggono nel tempo è possibile prenderle a noleggio anche per molti giorni. In questo caso il costo giornaliero scende ed il cliente può sfruttare a pieno la torre faro ammortizzando il costo.

Le nostre conclusioni

Le torri faro sono un’attrezzatura che permette di lavorare in sicurezza anche in condizioni particolari.

Il minimo impatto ambientale e la semplicità di trasporto dovuta alle dimensioni contenute ne rappresentano i maggiori punti di forza.

Per scegliere la torre faro più adatta è necessario tenere in considerazione la situazione in cui devono essere utilizzate. Per questo è sempre bene affidarsi ad un’azienda di noleggio professionale che ha esperienza del mercato così da essere sempre supportati nella scelta della miglior soluzione possibile.

Condividi questo articolo:

Il team content di easyNoleggio cura gli articoli del blog e tutti i contenuti del sito.