Come scegliere una pala da cantiere

Come scegliere una pala da cantiere - easyNoleggio Blog
Condividi questo articolo:

Il movimento terra è uno sei settori merceologici in cui si ricorre più frequentemente al noleggio. Ogni macchina ha infatti un proprio utilizzo specifico tra cui figura anche il carico e scarico; per svolgere questa operazione vengono impiegate le pale da cantiere.

In questo articolo entreremo in dettaglio di questa macchina e del perchè il noleggio della pala de cantiere potrebbe essere la soluzione più conveniente.

Cos’è una pala da cantiere

La pala da cantiere, conosciuta anche come pala caricatrice o semplicemente come pala, è il macchinario per eccellenza che viene utilizzato per il carico e la movimentazione di terra o altri materiali sfusi.

Questa macchina rientra tra le cosiddette macchine movimento terra (MMT) a cui abbiamo dedicato un precedente articolo che ti consigliamo di leggere.

Ciò che conferisce alla macchina il suo iconico nome è la grande pala posta nella sua parte anteriore. La pala è connessa al corpo della macchina tramite due bracci idraulici che permettono all’operatore di alzare e abbassare l’accessorio.

Lo scopo principale della pala da cantiere è quello di caricare, movimentare e scaricare il materiale sfuso all’interno del cantiere. Non si tratta quindi di un macchinario utilizzabile per scavare ma bensì per le operazioni logistiche del cantiere come lo spostamento di grandi volumi di materiali come terra o ghiaia oppure il carico su camion o dumper. La normativa dispone che per poter condurre le pale da cantiere e tutte le altre macchine movimento terra l’operatore sia in possesso di una specifica abilitazione, come richiesto dall’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012.

Cos'è una pala da cantiere

Tipi di pala da cantiere

Sul mercato si trovano molti modelli e marchi di pala da cantiere e tutti quanti sono facilmente reperibili a noleggio.

Esistono due tipologie di pale: gommate e cingolate. Le prime sono dotate di quattro ruote tramite cui possono muoversi agevolmente su terreni non troppo impervi. Le versioni cingolate invece permettono alla pala di effettuare manovre anche su terreni caratterizzati da pendii oppure superfici difficili o sdrucciolevoli, come nelle cave.

A seconda del cantiere in cui si andrà ad operare è quindi importante scegliere la macchina più adatta al terreno e al lavoro da effettuare. Le pale gommate hanno infatti maggior potenza e mobilità e sono la soluzione più performante per operazioni di carico che prevedono un movimento continuo.

La capacità di scaricare la trazione a terra delle pale cingolate ne permette invece un utilizzo nei contesti più particolari che abbiamo appena menzionato, così come per attività di traino o di spinta.

Le pale caricatrici hanno dimensioni molto differenti tra loro. Le versioni compatte, dette minipale, sono macchine dalle dimensioni e dell’ingombro contenuti. Possono essere impiegate anche in spazi ristretti e generalmente per lavori la quantità di materiale da spostare è limitata. Il peso operativo inferiore ai 3000 kg e la larghezza di circa 1,5 metri garantisce a queste macchine manovrabilità e semplicità di trasporto.

Il peso operativo, e di conseguenza la potenza, delle pale da cantiere possono aumentare fino a superare anche le 100 tonnellate delle macchine più grandi. Pale di così grandi dimensioni vengono utilizzate principalmente nelle cave o nelle miniere, ambiti in cui vi è necessità di spostare grandi volumi di materiale.

Le versioni intermedie sono invece spesso impiegate in edilizia, sia nelle costruzioni che nelle demolizioni, ma anche per la realizzazione delle strade.

Trasporto di materiale sfuso da costruzione oppure di materiale da demolizione sono le operazioni in cui vengono in questo caso utilizzare le pale da cantiere.

Tipi di pala da cantiere - easyNoleggio Blog

Come scegliere una pala da cantiere

Come abbiamo visto in precedenza è importante analizzare le caratteristiche del cantiere e l’attività da svolgere per poter scegliere la miglior pala da cantiere.

La potenza richiesta determina la scelta di una pala dal maggiore o minore peso operativo, e di conseguenza di dimensioni diverse.

A seconda dell’esigenza di cantiere si può scegliere tra una pala a carico e scarico frontale (che può ruotare fino a 90°), una pala con carico anteriore e scarico posteriore capace di ruotare di 180° oppure una pala a scarico laterale.

Oltre alla macchina è importante scegliere l’accessorio adatto. La capacità della benna è infatti uno degli elementi da tenere in considerazione. Una benna con grande capacità permette infatti di movimentare quantità maggiori di materiale.

In base al materiale che deve essere caricato esistono benne dalle diverse dimensioni e caratteristiche. Alcuni esempi sono le benne roccia, le benne per i rifiuti oppure le multiuso.

Poter avere la macchina giusta è quindi fondamentale, non a caso moltissimi clienti ricorrono al noleggio di pale da cantiere.

Le nostre conclusioni

Le pale da cantiere sono macchine per il movimento terra utilizzate per il carico e la movimentazione di materiali sfusi. Esistono diverse tipologie di pale ognuna con caratteristiche proprie. É importante scegliere quella più adatta alle esigenze del proprio cantiere e dell’attività che si andrà a svolgere.

Il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un noleggiatore professionale che non solo saprà supportare il cliente nella scelta della pala più adatta, ma potrà affiancarlo durante tutto il periodo di noleggio.

Condividi questo articolo: