Montaggio Tende da Giardino: Attrezzatura Migliore e Consigli

Se cerchi consigli per il montaggio delle tende da giardino e per la loro manutenzione e pulizia leggi la nostra guida completa e noleggia ciò di cui hai bisogno.

Montaggio Tende Giardino
Condividi questo articolo:

Il montaggio di tende da giardino richiede attrezzature giuste per evitare di commettere errori. Infatti le tende da giardino sono un accessorio indispensabile per chi desidera trasformare una zona verde o qualsiasi altro spazio in un’area funzionale, privata e rilassante. Con così tanti modelli in commercio però, può risultare difficile capire quale sia il prodotto veramente adatto alle tue esigenze. Ecco perché abbiamo creato questa guida dedicata alle tende e ai mobili per giardino.

Insieme vedremo quali sono le diverse tipologie, le loro funzionalità, se è possibile montarle da soli e come effettuare una corretta manutenzione affinché ti durino a lungo.

Grazie all’aiuto dei nostri esperti avrai a portata di mano le istruzioni e i consigli che renderanno tutto il procedimento molto più semplice.

A cosa servono le tende da giardino?

Le tende da giardino sono strutture o elementi decorativi, il cui scopo è di trasformare il tuo spazio verde, riparandolo dal sole, dal vento e persino dagli sguardi indiscreti. Molti utenti optano per questa soluzione in quanto è generalmente più economica di un intervento architettonico, richiede meno forza lavoro e non modifica la struttura esterna dell’edificio.

Considerate le diverse tipologie di tende da giardino, con forme e dimensioni personalizzabili, ormai è possibile proteggere porte, finestre, balconi, angoli e persino intere superfici senza un muro portante. Si tratta di un’ottima soluzione per chi desidera rilassarsi, leggere, mangiare in compagnia oppure far giocare fuori i propri bambini, senza timore che stiano troppo tempo sotto il sole.

In più, è un’aggiunta non da sottovalutare dal punto estetico, che se usata nel modo giusto, mantiene protette anche gli spazi interni della casa e può aiutarti a ridurre le spese per l’energia elettrica. Queste ragioni dovrebbero bastare a convincerti d’investire in delle tende da giardino di qualità.

Le domande che però restano sono: Posso montarle da solo? e Come faccio ad assicurarmi che durino per gli anni a venire?

Tende da giardino

Come scegliere la tenda da giardino perfetta

Ancor prima di passare al montaggio, è fondamentale assicurarsi di avere scelto una tenda da giardino in linea con le proprie esigenze e aspettative. Esaminiamo insieme gli elementi più importanti che distinguono le diverse tipologie presenti in commercio,

Tende da giardino autoportanti o a muro?

Le tende da giardino sono solitamente fissate a un muro portante, sopra una porta o una finestra, proprio per creare una zona comfort in prossimità della tua casa.

Esistono anche modelli di ultima generazione autoportanti o semiportanti, che ti permettono di ottenere lo stesso effetto, anche se posizionandole in una parte più remota del tuo giardino.

Gli accessori per l’esterno semiportanti hanno una struttura rigida che deve comunque poggiare su un muro ma che mantiene l’equilibrio grazie a due o più piedi realizzati in legno o acciaio. Le tenda in questione può essere fissa o mobile e proteggere persino gli spazi laterali dal vento o dalla vista dei passanti. Tanti infatti, le utilizzano anche come soluzioni temporanee, prima di un intervento architettonico più importante.

Le tende da giardino autoportanti hanno una struttura simile a quella di un gazebo, e quindi possono essere posizionate anche nei giardini dove mancano i punti d’appoggio. È l’alternativa migliore per chi desidera creare degli spazi chiusi, protetti dal sole e dalla pioggia. Anche se questo tipo di protezione è ampiamente personalizzabile, sia nella forma, che nei colori i o i materiali utilizzati, ha anche un prezzo d’acquisto molto più alto e richiede una maggiore precisione durante il montaggio. 

Tenda da giardino con sistema motorizzato o manuale?

L’evoluzione tecnologica ha inevitabilmente influenzato anche l’aspetto e l’utilizzo delle tende da sole. Se negli anni passati era possibile solo optare per tende manuali, oggi si può optare per sistemi di chiusura o apertura interamente motorizzati.

Ci sono infatti modelli che dispongono di comandi installati su muri e altri che sono dotati di un comodissimo telecomando.

Attenzione però! Pur trattandosi della soluzione più comoda, queste tende da giardino vanno montate da un professionista e hanno bisogno d’interventi periodici per la manutenzione.

Ecco perché per molti la soluzione più economica e duratura resta comunque la tenda manuale

Tende da giardino con sensori?

Un’aggiunta recente sono i sensori che rilevano le condizioni climatiche.

La tenda è in grado di capire da sole quando c’è troppo sole o sta piovendo e in alcuni casi può inviarti una notifica, avvisandoti sull’inclinazione d’apertura più adatta o se è meglio chiudere tutto.

Questa funzionalità è quasi sempre un optional da aggiungere solo alle tende da sole motorizzate ed ha un costo superiore alla media.

Tende da giardino: l’importanza dei colori e dei materiali

Le tende, assieme ai mobili per esterno, giocano un ruolo fondamentale nell’aspetto estetico del tuo spazio verde. Come abbiamo già avuto modo di vedere nella guida per il giardino perfetto, gli stili che si possono ottenere sono davvero diversi tra di loro e includono elementi precisi e unici.

Le forme, i colori e persino le piante scelte, contribuiscono a rendere il tuo spazio esterno armonioso e continuativo.

Le tende da giardino non devono quindi solo avere una forma funzionale ma essere anche realizzate con i materiali idonei. Per fare un esempio, pensiamo alle tende realizzate in ferro scuro, che non si sposano affatto con i giardini giapponesi o formali, ma che invece sono perfette per lo stile moderno o urbano.

Tipologie di tende da giardino e le differenze durante il montaggio

A differenza delle tende da interni che hanno forme e strutture pressoché identiche, quelle da esterno possono prevedere diversi gradi di complessità durante il montaggio. Vediamo quali sono i modelli standard e più diffusi e i consigli per montarle.

Tende da giardino a caduta

Si tratta del modello più diffuso, dotato di bracci estensibili e solitamente utilizzato per proteggere dal sole le porte o le finestre. Il montaggio di queste tende da sole è abbastanza semplice, ma richiede la presenza di due o tre persone.

Le attrezzature minime di cui avrai bisogno sono un martello meglio se elettrico, un trapano, una matita da parete, una livella, un avvitatore con punte e un metro.

Prima di procedere con l’installazione tende da esterni, ricordati che la tende deve essere necessariamente posizionata ad almeno 2 metri da terra, con un minimo di 20 centimetri dalla struttura sopra la quale si troverà.

L’installazione è piuttosto semplice. Ti basterà infatti:

  • Prendere le misure esatte.
  • Praticare i fori necessari.
  • Fissare le staffe e installare la tenda.
  • Sistemare i bracci di supporto.

Tende da giardino a guida laterale o doppia estensione

La forma particolare di queste tende da giardino, fa si che si possano riparare dal sole o dal vento anche le zone laterali. Prima di montarle, dovrai prestare particolare attenzione alla struttura portante e ai bracci estesi sui lati.

Anche in questo caso è meglio farsi aiutare a qualcuno, soprattutto quando devi far scivolare il palo sui piedi e poi avvitare i bulloni.

Tende da giardino manuali

Quando parliamo delle tipologie standard delle tende da giardino ci riferiamo ai modelli manuali che includono il telo e un’asta di supporto.

L’installazione in questo caso è davvero intuitiva e molto più veloce delle altre. Dopo aver preso le giuste misure, ti basta montare il supporto e poi sistemare il telo, che cadrà morbido di fronte alla tua porta.

Queste tende sono particolarmente utilizzate nei condomini, poiché non richiedono grandi interventi e possono essere personalizzate con colori in linea con il decoro architettonico. Esistono anche modelli che includono un supporto pesante alla base, proprio per mantenere teso il tessuto sopra la ringhiera del tuo balcone o terrazzo.

Tende motorizzate

Queste tende da giardino sono le più difficili da montare poiché oltre a un intervento strutturale ne richiedono anche uno elettrico.

Se non sei un professionista, è consigliabile non tentare l’installazione di queste tende da giardino da soli, per non rischiare di danneggiare o rompere qualche collegamento. In più, questi modelli richiedono anche una manutenzione periodica dell’impianto, per assicurarsi che tutto funzioni perfettamente e senza danni dovuti al maltempo.

Montaggio tende da esterni: l’attrezzatura

Per avere la certezza di montare correttamente le tue tende da giardino devi necessariamente fare affidamento sull’attrezzatura giusta.

Ti consigliano di non utilizzare alternative non idonee, non solo per non danneggiare la struttura ma anche per non effettuare un montaggio scorretto che metterebbe a repentaglio la sicurezza di tutti.

Ancor prima di procedere con il montaggio, devi effettuare l’inventario di tutti gli attrezzi di cui hai bisogno e che hai a disposizione, per accertarti che funzionino correttamente. Se noti che ti manca qualche strumento o ti mancano tutti, ti consigliamo di optare per il noleggio.

Trattandosi di un’installazione che dovrai fare una tantum, non è necessario acquistare degli strumenti nuovi che magari non userai più.

Su easyNoleggio trovi il meglio dell’attrezzatura per il montaggio delle tende da esterno, disponibile a noleggio con un solo click per permetterti di usufruire al meglio della tecnologia.

Questi sono solo alcuni degli attrezzi che trovi sul nostro catalogo, che puoi consultare su easynoleggio.net:

[banner id=”3414″] [banner id=”3416″]

La corretta manutenzione delle tende da giardino

Per far durare a lungo le tende da giardino che hai appena acquistato e installato, dovrai prestare particolare attenzione a come esegui la loro manutenzione periodica.

Si tratta di un procedimento semplice, che include ogni parte della struttura portante e che non riguarda solo la pulizia del telo.

Ecco alcune delle accortezze che dovresti avere per farle durare a lungo:

  • Effettua controlli periodici sia del telo che delle parti meccaniche.
  • Assicurati di utilizzare correttamente questa struttura, mantenendo il telo sempre in tensione.
  • Proteggi per quanto possibile il tuo telo, sia dalla pioggia che dal vento. Un ottimo investimento in questo caso è il cassonetto di protezione, una struttura solitamente realizzata in metallo e che protegge il tuo telo dall’acqua o dallo smog.
  • Nei periodi troppo umidi, è sempre meglio rimuovere il telo se già bagnato e farlo asciugare in uno spazio chiuso.

La manutenzione delle parti meccaniche

Le tende da giardino sono costruite con materiali resistenti che devono durare a lungo in ogni condizione climatica. La continua umidità e l’esposizione al solo però, fanno sì che ci sia bisogno di una cura continua nei confronti delle parti realizzate in metallo. Ad esempio ogni volta che piove, dovresti ritrarre la tua tenda, per proteggere i suoi bracci.

Se noti macchie o escrementi di uccelli, ti consigliamo di rimuoverli immediatamente con un panno umido. In più, ogni giunto dev’essere lubrificato ogni 6 mesi e ogni parte meccanica dovrebbe essere pulita almeno una volta all’anno con dell’acqua calda.

Consigli Per Creare un Giardino Perfetto

Come pulire il telo senza danneggiarlo

Il telo è una componente essenziale delle tende da giardino e che dev’essere pulita attentamente e con i prodotti giusti. Elementi naturali come la muffa o gli insetti possono far deteriorare la struttura del tessuto, rendendolo più debole o meno impermeabile. Trascurare il telo e lasciarlo impolverato o umido a lungo significa ridurre drasticamente la sua aspettativa di vita, rischiando di doverlo sostituire dopo pochi mesi.

Una delle prime abitudini che ti salveranno dal dover sostenere un’ulteriore spesa è la rimozione delle foglie secche o degli insetti che si depositano sulle tende da giardino e che non fanno altro che favorire la diffusione della muffa.

Se da un lato è di vitale importanza curare e pulire periodicamente il telo, devi anche farlo utilizzando i prodotti corretti. Alcuni dei detersivi che utilizzi potrebbero risultare troppo aggressivi, e che oltre a rimuovere la sporcizia potrebbero rimuovere anche lo strato impermeabile del tessuto. In linea di massima dovresti evitare sempre i prodotti con un’alta concentrazione di candeggina, perché se unita alle particelle sottili della polvere potrebbero generare l’ossido.

Quest’ultimo è un ottimo alleato della ruggine, e infatti fa comparire macchie o aloni gialli che non possono più essere rimossi.

Un ottimo modo per pulire il telo è sicuramente utilizzando un’idropulitrice ad acqua calda, come questa, che ti permetterà di ottenere risultati professionali in pochissimo tempo.

Quando rigirare o sostituire il telo?

Girare il telo delle tende da giardino permette di farlo durare a lungo. Ci teniamo a precisare che si tratta di una tecnica non sempre efficace e inapplicabile nel caso in cui il tessuto non sia impermeabile da entrambi i lati.

Le regole generali da seguire prevedono che bisognerebbe girarlo una sola volta e solo durante l’inverno, da fine settembre e fino a gennaio e solo dopo 5 anni di utilizzo. Non bisognerebbe quindi girarlo oltre i 10 anni di utilizzo. Si tratta comunque di un procedimento non semplice, che se eseguito nel modo sbagliato potrebbe danneggiare le cuciture.

Se noti che il tuo telo è ormai troppo vecchio, usurato o addirittura bucato, la soluzione migliore è chiaramente la sua sostituzione. Il costo in questo caso è ridotto rispetto all’acquisto delle tende da giardino nuove, ma devi prestare molta attenzione alla sua compatibilità con la struttura portante.

giardino perfetto

Come pulire correttamente le tue tende da giardino

Per preservare l’integrità del tessuto delle tue tende da giardino, presta attenzione al modo in cui esegui la sua pulizia, accertandoti di non saltare dei passi importanti.

Ricordati di evitare di o di chiudere il tuo telo se è bagnato. Come per qualsiasi panno umido, anche in questo caso potrebbe crearsi la muffa se viene bloccato il passaggio dell’aria.

Ecco il procedimento più corretto per pulire le tende da giardino:

  1. Rimuovi con una scopa tutti i residui secchi, come i ramoscelli o le foglie secche e utilizza una spugna umida per togliere la polvere o gli escrementi di uccelli.
  2. In una bacinella piena d’acqua aggiungi un cucchiaio di bicarbonato o del sapone di Marsiglia, le uniche alternative delicate ai detersivi presenti in commercio.
  3. Utilizza una spazzola con setole morbide per strofinare la superficie del telo, cercando di bagnare e strofinare di più le zone in cui sono presenti macchie o incrostazioni.
  4. Per risciacquare il tessuto utilizza una bacinella d’acqua pulita oppure la canna dell’acqua che solitamente usi per innaffiare le tue piante. Quest’ultimo infatti non esercita troppa pressione sullo strato protettivo e non rischi di danneggiare le tue tende da giardino.
  5. Risciacqua più e più volte, fino a che l’acqua residua è limpida e non ci sono più tracce di sapone o bicarbonato.
  6. Non chiudere la tenda e lasciala asciugare al sole.

Vuoi semplificarti le cose? Utilizza un’idropulitrice a caldo, come questa, che ti permetterà di ottenere risultati professionali in pochissimo tempo. per la pulizia delle tende da giardino e il risultato sarà perfetto!

Questo è l’unico metodo veramente in grado di prolungare la vita delle tue tende da sole, permettendoti di utilizzarle a lungo. Con la giusta attenzione, la perseveranza e un po’ di olio di gomito potrai godere a lungo delle zone d’ombra e relax che hai appena creato!

Scopri tutti i prodotti per l’installazione, la manutenzione e la pulizia delle tende da sole su easyNoleggio.net!

Condividi questo articolo: